Salute mentale, stop all’emarginazione

Arzana, attività di integrazione con gli operatori del centro di psicologia Antes

ARZANA. Superare le barriere del pregiudizio, eliminare lo stigma che ancora colpisce le persone affette da disturbi mentali. A quarant’anni dalla legge Basaglia che rivoluzionò l’approccio alla malattia mentale, l’Ogliastra affronta la sfida dell’integrazione con una serie di azioni mirate. L’ultima iniziativa è andata in scena nell’aula consiliare del comune di Arzana martedì scorso. Qui, gli operatori del centro di psicologia clinica Antes hanno incontrato i ragazzi e le famiglie del paese per parlare di salute mentale. «La finalità dell’incontro è stata la promozione dell’informazione e delle buone prassi che ostacolino ed eliminino l’emarginazione e la ghettizzazione della persona affetta da disturbo mentale» spiega la psicologa Susanna Ferreli, referente in loco della cooperativa sociale Antes che, sempre ad Arzana, opera nel campo della salute mentale attraverso la comunità protetta Ahora che può accogliere sino a sedici ospiti.

E qui, ancora, hanno messo radici il progetto “Vita indipendente” e lo spazio di incontro e di integrazione “Terzo tempo”. Se la necessità di creare i presupposti perchè le persone, al termine di un percorso in comunità possano condurre una vita autonoma trova risposta nell’abitare assistito in “Terzo tempo”, spazio di incontro e di scambio intergenerazionale e interculturale ospitato in un edificio nel centro del paese ed inaugurato ad agosto, si cerca di superare tutte le barriere con la socialità. “Terzo Tempo, unico nel territorio, ha l’obiettivo di integrare e fare interagire le realtà dei giovani, degli anziani e delle persone che fanno un percorso di riabilitazione sociale nell’abitare assistito all’interno di uno spazio di convivialità e incontro – sottolinea a riguardo l’operatrice sanitaria – È importante riuscire a stabilire una comunicazione con persone che percorrono la complessa strada della ricostruzione del proprio benessere emotivo, della possibilità di fare le proprie scelte, di esercitare la propria funzione all'interno della società». Nella palazzina di piazza San Rocco si tengono settimanalmente laboratori e corsi aperti ai cittadini, che offrono un'ulteriore opportunità di avvicinamento, contatto e apprendimento della realtà della malattia mentale e la partecipazione non è mancata. Altre iniziative hanno preceduto il partecipato incontro di inizio settimana: lo scorso 21 dicembre Antes ha organizzato la conferenza “La libertà è di tutti – Omaggio a Basaglia” in occasione del quarantennale della legge 180, affiancata alla mostra fotografica “Nel labirinto della vita” del
pediatra e fotografo ogliastrino Pietro Basoccu. La conferenza è stata preceduta da una campagna di sensibilizzazione al delicato e ancora poco conosciuto tema della salute mentale nelle terze medie del comune di Arzana e nelle ultime classi degli istituti superiori di Lanusei e Tortolì.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community