Manutenzione dei ponti, arrivano 3 milioni di euro

La Regione stanzia i fondi per finanziare gli interventi sui viadotti ogliastrini Previsti lavori anche sulla provinciale Villagrande-Tortolì e sulla Perdas-sp25

LANUSEI. Tre milioni di euro per la manutenzione e la pulizia dei ponti presenti nel territorio ogliastrino che fanno capo alla Provincia. A tanto ammonta la somma stanziata dalla Regione per la maxi-operazione lifting sugli attraversamenti stradali individuati dalla ricognizione eseguita dai tecnici dell’amministrazione provinciale su richiesta degli uffici cagliaritani dopo il tragico crollo del ponte Morandi a Genova. Gli interventi riguardano ponti e viadotti in undici arterie dell’Ogliastra: dalla strada provinciale 27, la Villagrande Strisaili-Tortolì destinataria dell’importo maggiore pari a 480mila euro per quattro diversi interventi, alla provinciale 56 la Talana- Lotzorai ed ancora al collegamento militare tra Perdasdefogu e la statale 125 e alla Lanusei – Ponte San Paolo.

Tonino Mereu, sub commissario dell’ex Provincia Ogliastra illustra, fiducioso, il cronoprogramma dei lavori. «Le procedure per la progettazione sono già partite e i cantieri – sottolinea l’amministratore – inizieranno probabilmente all’inizio dell’estate». Ma le buone notizie non sono finite. L’ultima comunicazione arrivata sulla scrivania del sub commissario riguarda l'arrivo di risorse per altre due opere il cui completamento era atteso da tempo.

«A questi finanziamenti, deliberati a gennaio – dice a questo riguardo il sub commissario Mereu – si devono aggiungere 670mila euro per il completamento della circonvallazione di Loceri e altri 125mila euro per l’innesto della strada consortile alla Nuova orientale sarda». L’ultima delibera della giunta regionale, che risale a una decina di giorni fa, è stata salutata con favore anche (e soprattutto) dal sindaco di Loceri Roberto Uda. L’amministratore comunale aveva sollecitato più volte lo stanziamento dei fondi necessari per portare a termine la bretella che costeggia il paese. «Finalmente – commenta il primo cittadino – dopo anni si potrà garantire la viabilità nella circonvallazione e, spero, si potranno correggere alcuni errori del progetto come quelli che riguardano la raccolta delle acque e i sottopassaggi».

La vicenda è stata caratterizzata nel corso degli anni da una lunga serie di ritardi, non ultimo quello che riguardava il completamento della rotonda che collega
la circonvallazione di Loceri, realizzata da anni e aperta al traffico solo di recente, alla statale. La pioggia di finanziamenti porterà una boccata d'ossigeno all’asfittico comparto dell’edilizia che risente del blocco dei cantieri sulla parte finale della Nuova orientale sarda.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller