Carnevale di Barbagia: sabato sfila la tradizione

Gruppi in arrivo da tutta la Sardegna animeranno le strade del capoluogo Il corteo partirà da via Lamarmora e raggiungerà piazza Vittorio Emanuele 

NUORO. Le maschere tradizionali, simbolo della cultura barbaricina sabato invaderanno ion modo festoso le strade della città nella prima del “Carnevale di Barbagia 2019” che vede Nuoro comune capofila. Parteciperanno alla manifestazione le maschere più significative della Sardegna che arriveranno da dodici paesi: l’associazione Sos Colonganos di Austis, l’associazione Urthos e Buttudos e l’associazione turistica Pro loco Mascheras Limpias di Fonni, la Pro loco Tumbarinos di Gavoi, l’associazione culturale Su Corongaiu di Laconi, l’associazione culturale Barbagia Maschere di Olzai, il gruppo Su Bundu di Orani, l’associazione maschere etniche Thurpos di Orotelli, Boes e Merdules di Ottana, l’associazione Maschera a gattu e Mamone di Sarule, l’associazione Mandra Olisai, Is Arestes e s’urtzu pretistu di Sorgono e l’associazione Su sennoreddu e sos de s’iscusorzu di Teti. Sarà una festa di suoni apotropaici e danze che evocheranno combattimenti e antichi rituali. Si partirà alle 16 con la vestizione in via Lamarmora, nei pressi della stazione dove maschere arcaiche, pelli e sonagli faranno da attrattiva per le centinaia di persone che non mancheranno all’appuntamento. Alle 17 si darà il via alla sfilata. Il lungo corteo dei gruppi in maschera animeranno le strade del centro cittadino seguendo il percorso deciso dagli organizzatori: da via Lamarmora fino al Corso Garibaldi per finire ai Giardinetti dove la festa proseguirà fino a notte fonda con musica e balli a cura di Carlo Boeddu. Sarà uno spettacolo come sempre emozionante: i gruppi si esibiranno a ritmo cadenzato in coreografie e dimostrazioni di una tradizione millenaria che ogni anno si rinnova rievocando riti misteriosi e danze propiziatorie. I suoni dei campanacci anticiperanno il loro passaggio e accompagneranno la manifestazione per tutta la durata. Poi il ritrovo in piazza Vittorio Emanuele dove tra balli e musica folk. «La sfilata delle maschere fa ormai parte della tradizione del carnevale nuorese – dice l’assessore comunale al Turismo Rachele Piras –. Una grande festa di popolo nel segno delle nostre tradizioni. I colori, i suoni, l’entusiasmo e la goliardia dei gruppi provenienti da tutta la Barbagia daranno il via al carnevale nuorese e alle sue manifestazioni, che avranno nella sfilata dei carri allegorici del 10 marzo il loro entusiasmante epilogo. Come amministrazione
– continua l’assessore – siamo particolarmente felici di aver fatto rete con gli altri Comuni della Barbagia per la realizzazione di un programma unico del Carnevale. Un’occasione per festeggiare insieme e riscoprire quello spirito di comunità che storicamente ci appartiene».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community