SORGONO 

Da Fratelli d’Italia sos sulla sanità

I servizi verrebbero smantellati a vantaggio del San Francesco

SORGONO. «Negli ospedali nuoresi accade che i servizi vengano spostati verso il San Francesco e gli altri restano senza personale. In questo periodo ci sono tante assunzioni nel presidio ospedaliero regionale e intanto a Sorgono si continua a restare sotto organico da tempo non arriva nessuno». È dura la denuncia di Fratelli d’Italia contro la Assl di Nuoro. In una nota a firma del coordinatore provinciale, nonché vice sindaco di Belvì Maurizio Cadau, si rileva come «da Sorgono si sta spostando del personale verso Nuoro senza che però gli organici vengano completati. L'ultima sarebbe una trasferta straordinaria dal laboratorio analisi dove i 5 tecnici di laboratorio impegnati sono sei giorni su sette, più festività e cercano di fare il lavoro con sforzi sovrumani, mentre 2 tecnici di laboratorio della trasfusione lavorerebbero solo 2 volte a settimana. Una pratica che deve finire».

Cadau si augura un intervento immediato del presidente della Regione in pectore Christian Solinas. «Nel territorio – conclude – hanno sempre cercato di mettere in difficoltà i dipendenti dei piccoli ospedali del Nuorese costringendo la gente del territorio a fare lunghe trasferte per potersi curare o in questo caso
dove aveva già denunciato tempi biblici per gli esiti delle analisi, e per aver spostato il servizio degli esami di immunoenzimatica per eseguirli tutti a Nuoro. I servizi devono tornare a Sorgono ed essere potenziati, per far sì che il diritto alla salute venga garantito».(g.m.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller