elezioni provinciali 

I sindaci ogliastrini chiedono la “secessione”

LANUSEI. La convocazione delle elezioni provinciali di Nuoro riporta in auge la voglia di “indipendenza” dell’Ogliastra, l’ex provincia più piccola d’Italia. Un territorio che, dopo aver invocato e...

LANUSEI. La convocazione delle elezioni provinciali di Nuoro riporta in auge la voglia di “indipendenza” dell’Ogliastra, l’ex provincia più piccola d’Italia. Un territorio che, dopo aver invocato e ottenuto un modello istituzionale in grado di rappresentare le sue istanze a tutti i tavoli e aver intravisto la possibilità di potersi amministrare autonomamente, ha dovuto rinunciare a questo sogno. Ma non rinuncia a dire la sua e rivendica un ruolo di primo piano auspicando l’elezione di un sindaco ogliastrino alla guida dell’ente riformato. Del futuro “istituzionale” del territorio, intenzionato tra l’altro a chiedere al neo eletto consiglio regionale una rivisitazione della norma per tornare al vecchio assetto sulla scia delle iniziative legislative proposte dalla Gallura, si è parlato martedì pomeriggio a Lanusei, a margine dell’assemblea dei sindaci convocati nella sede di Scal’e Murtas per la Conferenza sociosanitaria territoriale dal sindaco di Lanusei Davide Burchi. Che rompe gli indugi e lancia la candidatura di un suo collega alla presidenza della Provincia di Nuoro. «Al netto della necessità di rivedere la legge di riforma degli enti locali che presenta errori da correggere – sottolinea Burchi –, siamo pronti a dare il nostro contributo anche con la candidatura di un primo cittadino ogliastrino».

Si chiama fuori dai giochi Massimo Cannas, primo cittadino in scadenza di mandato di Tortolì, l’altro centro che con Lanusei fu il capoluogo della provincia mignon. «Ritengo che, per correttezza, questo compito – dice Cannas – spetti al prossimo sindaco e alla prossima amministrazione
comunale, qualunque essa sia». L’Area omogenea (questo la status che la legge regionale 2 riserva al territorio ogliastrino) attualmente è retta da un sub commissario, il funzionario Tonino Mereu, e con l’accorpamento a Nuoro sarà rappresentata nella nuova assemblea provinciale.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community