riconoscimenti anche a Barisardo 

Tortolì, spiagge a misura di bambino

L’associazione pediatri assegna le bandiere verdi per la sicurezza

TORTOLÌ. Ci sono anche due spiagge tortoliesi (Lido di Orrì e Lido di Cea) e alcune di Barisardo, fra quelle che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento della “Bandiera verde” dei pediatri 2019. In totale, sono state “premiate” 142 spiagge, comprese alcune spagnole. Il riconoscimento viene assegnato ormai da undici anni. L’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Massimo Cannas precisa che tutte sono state selezionate attraverso un’indagine condotta da un campione di pediatri. I parametri utilizzati per assegnare la “Bandiera verde”, non cambiano: «Acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia fine per poter costruire torri e castelli, servizi di salvamento a mare, giochi, nelle vicinanze gelaterie, bar e ristoranti».

Anche l’assessore comunale all’Ambiente, Walter Cattari, si è detto molto soddisfatto per l’ennesimo riconoscimento ottenuto dalle spiagge di Tortolì-Arbatax. «Siamo veramente felici – ha sottolineato l’esponente della giunta – di avere ricevuto anche quest'anno l’autorevole riconoscimento dei pediatri per le spiagge di Orrì e Cea. Siamo però convinti che tutti i lidi del nostro Comune rispettino tali parametri e siano dotati dei servizi necessari per i visitatori e anche per i più piccoli»..

Il litorale comunale
di Tortolì-Arbatax vanta oltre 12 chilometri di costa con acque basse e limpide adatte per bambini e famiglie. «Oltre il lido di Orrì – conclude Cattari – spiccano la spiaggia di Basaura, San Gemiliano, La Capannina, Porto Frailis, preziose perle del nostro territorio». (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller