Una Notte bianca solidale nel centro storico di Posada

L’iniziativa finalizzata alla salvaguardia del territorio e all’educazione ambientale Un programma patrocinato dai Comuni di Siniscola, Torpè, Budoni, San Teodoro

POSADA. Cinque comuni e numerose associazioni ed enti tra cui Parco Tepilora, Ceas, Rotary, hanno dato il patrocinio al comitato Ecologia e solidarietà che il primo giugno intende organizzare una Notte bianca con lo scopo di raccogliere fondi da donare in beneficenza. La manifestazione di solidarietà si svolgerà nel centro storico di Posada grazie all’attivismo di un comitato spontaneo che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della salvaguardia del territorio e dell’educazione ambientale, considerata un impegno e un’opportunità che coinvolge tutti, a diversi livelli e con competenze differenziate, a preservare e migliorare l’ecosistema.

Siniscola, Posada, Torpè, San Teodoro e Budoni, questi i comuni che offriranno il patrocinio per una serata legata sia alle tematiche legate all’ambiente che a sensibilizzare le persone alla solidarietà. In programma anche un concorso a premi con mostra permanente itinerante.

Gli oggetti dovranno pervenire agli organizzatori (in via Emilio Lussu 26) entro il 15 maggio e resteranno di proprietà del comitato. Già messo a punto il programma che prevede per la mattinata del primo giugno un raduno di espositori in piazza Rockefeller a cui seguirà una passeggiata ecologica e la degustazione di prodotti tipici.

Nel pomeriggio, intorno alle 17 in piazza Belvedere si svolgerà un convegno sul degrado ambientale del territorio. Dopo la celebrazione della messa, alle 21 ci sarà l’esibizione di gruppi folkloristici e balli sardi ma anche la premiazione del concorso “Oggetti tipici in miniatura”.

Durante la passeggiata ecologica i bambini delle scuole provvederanno alla raccolta rifiuti nelle principali spiagge di Siniscola e Posada e, inoltre, con l’aiuto del personale dell’agenzia Forestas si attiveranno per piantare alberi in vari siti del territorio.

Per tutta la giornata di sabato gli stand di prodotti tipici (verranno esposti oggetti di oreficeria, ceramiche, artigianato e alimentari) provenienti da tutti i comuni che aderiranno all’iniziativa resteranno aperti.

Chi vorrà partecipare o collaborare per la buona riuscita della manifestazione può contattare Grazia Manca oppure il vicesindaco del Comune di Posada Giorgio Careddu.

All’evento, saranno interessate anche tutte le parrocchie della Diocesi perché, come dice
Grazia Manca: «rispondano al pressante invito del Papa ad educare le nuove generazioni alla difesa del Creato ed alla solidarietà fra i popoli e, promuovere la solidarietà per gli ultimi della Terra».

Per ulteriori informazioni si può contattare il numero di cellulare 3474977477.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller