Discariche abusive, l’appello del sindaco: salviamo il territorio

Barisardo, Ivano Melis chiede l’intervento di tutti i cittadini «Neppure con le fototrappole abbiamo risolto il problema»

BARISARDO. Continua il problema dell’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale. Il primo cittadino di Barisardo Ivan Mameli, ancora una volta si rivolge ai cittadini e chiede una maggiore attenzione e sensibilità visto l’aumento delle piccole discariche a pochi passi dal paese. «Abbiamo sempre creduto nel valore del nostro territorio – afferma il giovane sindaco ogliastrino – e per questo motivo, fin da subito, abbiamo stanziato dei fondi per proteggerlo. Lo abbiamo fatto cercando di controllarlo meglio, anche attraverso l’installazione di fototrappole. Lo abbiamo comunque fatto anche attraverso la bonifica di molte aree inquinate».

Ma ricevere finanziamenti regionali – negli ultimi mesi sono stati utilizzati oltre 20mila euro di un fondo regionale – e spendere risorse comunali, evidentemente ancora non basta. «Continuano a nascere delle discariche abusive – prosegue Ivan Mameli – e questo è un pessimo esempio per le nuove generazioni, oltre che un danno grave per la salute dell’ambiente e delle persone, ma anche un peso inutile per le tasche dei cittadini. Desideriamo e faremo sempre il possibile perché Barisardo sia un paese pulito. Moltiplicheremo i controlli e le energie. Ma crediamo anche che, perché questo desiderio possa diventare realtà, sia necessario l’impegno di tutti». A nome dell’amministrazione comunale che guida, il sindaco bariese chiede a tutti i cittadini ancora maggiore e fattiva collaborazione. «E questo – fa rilevare il capo dell’esecutivo comunale – lo potete fare indicandoci eventuali
aree deturpate. Lo potete fare anche segnalando comportamenti irrispettosi da parte dei soliti incivili, verso il nostro territorio che ci dà veramente tanto e per questo merita estremo rispetto da tutta la comunità». Non resta che sperare che il nuovo appello venga raccolto da tanti.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller