Droga e proiettili, 9 denunce

L’esito delle perquisizioni dei carabinieri a Tortolì e Tertenia

TORTOLÌ. Nove ogliastrini, cinque di Tortolì e quattro di Tertenia, sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri, guidati dal comandante della compagni di Lanusei, Claudio Paparella, per spaccio e detenzione abusiva di sostanze stupefacenti e munizioni. Le operazioni di contrasto ai fenomeni criminosi, come spiegano dal comando provinciale di Nuoro dell’Arma, continueranno ininterrottamente unitamente alle indagini relative alle minacce dirette al comandante della compagnia di Lanusei e della stazione di Arzana, che nel pomeriggio dello scorso 21 marzo erano comparse su un lenzuolo sistemato su un cavalcavia vicino al bivio di Cea, lungo la strada statale 12 fra Tortolì e Barisardo.

Per quanto attiene le ultime nove denunce a piede libero ad altrettanti residenti a Tortolì e Tertenia – come già riportato sulla Nuova di ieri, rispetto alle perquisizioni effettuate nei due centri costieri – nelle giornate di giovedì e venerdì, sono state fatte in seguito a mirati servizi di repressione del traffico di sostanze stupefacenti e illecita detenzione di armi e munizioni. Il Nucleo operativo della compagnia carabinieri di Lanusei, con le stazioni dipendenti e della compagnia di Jerzu, e con supporto delle unità cinofile dello Squadrone eliportato Cacciatori Sardegna, hanno eseguito numerosi decreti di perquisizione delegati dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Lanusei. Le stesse hanno portato alla nove denunce in stato di libertà per cinque residenti a Tortolì e quattro a Tertenia, che sarebbero responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizionamento.

Durante le perquisizioni effettuate nei due centri abitati e in alcuni casolari, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrate 30 munizioni calibro 12 per fucile; 11 dosi di marijuana (per complessivi 17 grammi) e delle dosi di ecstasy; un bilancino di precisione e un trincia erba. I carabinieri hanno evidenziato che durante l’attività di indagine sono state inoltre censite numerose cessioni di sostanza stupefacente.

I carabinieri della compagnia di Lanusei continuano a indagare anche su altri tre fatti recenti: l’incendio doloso di un escavatore a Tertenia (giovedì alle 21.30); le scritte con minacce di morte, comparse martedì lungo la statale 198 (a 5 chilometri da Tortolì) contro quelli che potrebbero anche essere due imprenditori dell’area del nord Ogliastra; e il ritrovamento di una potente
moto (una Suzuki 750), ben tenuta e con il serbatoio con il pieno di benzina, che venne rubata quattro anni fa da una concessionaria di Monastir. La moto, senza targa, era nascosta nel fogliame lungo la strada che dal cimitero di Tortolì porta alle campagne di Girasole. (l.cu.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller