Macomerese, per i 45 anni annullo filatelico e mostra

Nella sede della polisportiva una esposizione dal titolo “La filatelia e il calcio”

MACOMER. Una cartolina rappresentativa e un bollo postale speciale celebrativo figurato. Così la Macomerese calcio e il suo presidente Luciano Sau hanno deciso di festeggiare i 45 anni della fondazione della società. Tutto possibile grazie alla collaborazione con Poste Italiane e con l'Associazione Filatelica Marghine.

Ma non è finita qui. Sabato scorso la sede della polisportiva, di stanza nel quartiere di Scalarba, si è trasformata per un intero pomeriggio in una sorta di galleria d'arte che ha ospitato la mostra dal titolo “La filatelia e il calcio”. Due le collezioni tematiche, tanti gli avvenimenti storici e le curiosità rievocati e descritti dal vicepresidente dell'Associazione Filatelica Marghine, Antonello Cariga.

«Il bollo speciale raffigura, come anche la cartolina, due giocatori, il pallone e la rete. Disegni nati dalla creatività dell'artista, e nostro concittadino, Giulio Ledda. I francobolli, invece, sono tre. Uno rappresenta Vittorio Pozzo, commissario tecnico della Nazionale italiana che vinse i mondiali nel '34 e nel '38. L'altro la Juventus, campione d'Italia 2018. L'ultimo rende omaggio all'Associazione italiana arbitri».

Per quanto riguarda le collezioni, appartenenti una ad Antonello Cariga e l'altra a Salvatore Picconi, delegato regionale Federazione Società Filateliche Italiane, bisogna fare dei distinguo. La prima racconta il mondo del pallone attraverso i francobolli che Poste Italiane ha emesso dal 1934 fino ai nostri giorni. La seconda è una sorta di vademecum internazionale sulle regole del calcio. «I tanti tesori esposti – afferma Antonello Cariga –, sono tutti preziosi, ma forse alcuni più di altri, come ad esempio il francobollo emesso nel 1991 per celebrare l'unico scudetto vinto dalla Sampdoria, quello del 1999 in ricordo del Grande Torino o quello del 2018 dedicato al Genova che, con i suoi 125 anni, è la squadra più antica d'Italia».

«La mia passione per la filatelia e per il calcio", sottolinea Salvatore Picconi, "mi ha portato a custodire francobolli di tutti i tipi, dal tridimesionale
dei Campionati europei del 2008 giocati in Austria e Svizzera a quello realizzato con la gomma del pallone. Nella mia collezione", conclude, "c'è anche il francobollo che rievoca l'unica partecipazione della Cina ai Mondiali giocati in Corea del Sud e in Giappone nel 2002".

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller