Oloè, lavori finiti: presto la riapertura del ponte

Oliena, dopo anni di attesa la ditta ha portato a termine tutte le opere. Dopo il collaudo occorrerà attendere il dissequestro da parte della Procura

OLIENA. Lavori finiti sul ponte di Oloè. L’impresa, Angius Costruzioni srl di Porto Torres , infatti, ha terminato tutte le opere che erano in progetto. Adesso inizia la fase finale con lo smantellamento del cantiere; seguiranno le prove di carico e i vari collaudi prima del verdetto della procura che dovrà sancire il dissequestro e quindi riaprire il ponte. In questi giorni verrà rimosso il particolare ponteggio che è stato usato per eseguire le opere di ripristino sotto le travi e nei piloni.

Sarà un’impresa specializzata a smontare la complessa rete di tubi metallici, l’unica impresa in Sardegna autorizzata a mettere mani sul particolare ponteggio brevettato da un ditta non italiana.

Ponteggio che dovrebbe sparire entro questo fine settimana o al massimo entro i primi giorni della prossima. Il ponte sarà finalmente liberato dalla gabbia di ferro e si mostrerà col suo nuovo aspetto rivisto e corretto.

A questo punto la speranza è che tutti i lavori, seguiti passo per passo oltre che dal geometra di cantiere, Pasquale Cocco, dalla direzione dei lavori della Provincia di Nuoro risultino eseguiti a regola d’arte e possano dunque ottenere il nullaosta della Procura della Repubblica per la definitiva riapertura al traffico della strada che collega diversi centri del Nuorese.

Impossibile ipotizzare la data di riapertura del tratto di strada ma sarà sicuramente una giornata che non dimenticheranno facilmente le decine, se non le centinaia di persone, che per tutti questi anni hanno dovuto fare giri interminabili per raggiungere il posto di lavoro.

Lo ricorderanno benissimo tutti gli operatori turistici di Oliena che in questo lungo periodo di quasi isolamento hanno sicuramente registrato dei mancati incassi.

L’importante è che adesso si faccia presto perché la stagione turistica è già alle porte e la riapertura della strada provinciale 46 rappresenta una prospettiva più rosea rispetto a questi anni vissuti con la chiusura della strada.

Si pensava che la Provincia potesse in questo lungo arco di tempo ripristinare l’asfalto sulla Sp 46 invece tutto è ancora fermo.

La speranza dei cittadini di Dorgali e di Oliena è che vengano messe in pratica le numerose promesse fatte dai vari politici di turno, che nel corso

della campagna elettorale per le elezioni regionali avevano presentato dei piani di intervento ben precisi per la viabilità, in particolare per quella del Nuorese, da troppo tempo dimenticata da tutti. Ora si spera che la nuova stagione turistica parta con il taglio del nastro sulla Sp 46.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller