Frontale sulla 125, muore un pensionato

Scontro alle porte di Siniscola tra il nuorese Francesco Zurru, deceduto poche ore dopo in ospedale, e una 30enne di Irgoli

SINISCOLA. Ancora un incidente mortale sulle strade del Nuorese. Stavolta il teatro della tragedia è la statale 125 Orientale sarda, a pochi chilometri dalla periferia ovest di Siniscola. Uno scontro frontale che è costato la vita a Francesco Zurru, pensionato nuorese di 73 anni (fratello dell’ex sindaco di Nuoro Antonio Zurru). L’uomo viaggiava a bordo di un Land Rover in direzione della marina di Su Tilio dove aveva un’abitazione, quando si è scontrato frontalmente con una Renault Clio condotta dalla trentenne Gabriela Mossa, di Irgoli, che dalla direzione opposta andava invece verso Siniscola. La donna stava andando al lavoro, nella zona industriale, all’ecocentro demolizioni di proprietà del padre Isidoro.

L’incidente si è verificato intorno alle 10, proprio all’altezza di un dosso che copre parzialmente la visibilità del lungo rettilineo nella zona di Janna ’e Frore. Una delle due auto (saranno i rilievi della polizia stradale ad accertarlo) ha sicuramente invaso la corsia di marcia opposta finendo addosso alla vettura che sopraggiungeva. Un urto terrificante che ha accartocciato i due mezzi. Immediato l’allarme dato da alcuni automobilisti di passaggio e vista la dinamica che faceva presagire gravi conseguenze per gli occupanti, oltre ai soccorritori del 118 è stato allertato anche l’elicottero decollato dalla base di Olbia.

Il traffico nei due sensi di marcia è stato bloccato a lungo per permettere al personale sanitario e ai vigili del fuoco di estrarre i feriti dalle lamiere e prestare loro le prime cure. La giovane donna e il pensionato, che al momento non sembravano aver riportato conseguenze tali da far temere per la loro vita, sono stati adagiati su una lettiga e trasferiti al pronto soccorso dell’ospedale San Francesco di Nuoro. Qui le condizioni del pensionato si sono improvvisamente aggravate e malgrado gli sforzi dei medici, in tarda mattinata il suo cuore ha cessato di battere. Stabili invece le condizioni della donna, che non corre pericolo di vita. I rilievi sono stati effettuati dagli agenti della polizia stradale del distaccamento di Siniscola che avranno ora il compito di chiarire quale delle due auto abbia invaso la corsia opposta provocando quindi l’incidente. In quel tratto di strada la visibilità è ostacolata da un leggero dosso e la striscia continua sull’asfalto indica appunto
il divieto di sorpasso. L’incidente si è verificato a circa 400 metri di distanza dal punto in cui lo scorso aprile aveva perso la vita un giovane motociclista di Viareggio che dopo aver urtato il guardrail era precipitato dal viadotto di Tres Vuccas, davanti al padre che lo precedeva.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli