A Orgosolo si esalta il valore della bici

Scolari a lezione ieri mattina con l’associazione ciclo ambientale Santu Juvanne

ORGOSOLO. Orgosolo apripista nell’educazione ai più piccoli del valore della bicicletta. Mezzo ecologico per eccellenza, ma allo stesso tempo capace di favorire il benessere psico fisico di chi la utilizza quotidianamente. E a tutte le età. L’associazione ciclo ambientale Santu Juvanne fondata nel 2017 da Frank Corraine e da un gruppo di appassionati è già diventata una bella realtà non solo a livello regionale per gli spettacolari percorsi che propone sul Supramonte, pensa anche ai più piccoli. Ai ciclisti in erba che ci si auspica siano anche quelli futuri capaci di appassionarsi alle due ruote e a scoprire con la bicicletta luoghi del territorio dal grande fascino e dall’enorme valenza ambientale.

Per questo la manifestazione organizzata ieri mattina davanti a circa duecento studenti della scuola primaria di Orgosolo è uno di quegli eventi capaci di lasciare il segno. Una sorta di semina – sottolineando i valori dello sport, della salute e della sicurezza – che si spera porti buoni frutti. All’evento accolto con grande entusiasmo dagli alunni e dagli insegnanti, oltre che dai genitori dei bambini, è salito sugli scudi l’istruttore Davide Riffaldi, milanese ma che da anni vive a Dorgali, protagonista di un’accattivante lezione a cielo aperto ha spiegato ai ragazzi la storia della bicicletta e i benefici nell’utilizzo quotidiano delle due ruote. Un viaggio tra divertimento puro e benessere fisico. Riffaldi si è anche esibito in un particolare percorso realizzato nel cortile della scuola eseguendo una serie di figure acrobatiche. È stato questo uno dei momenti più divertenti che ha catturato l’attenzione dei piccoli spettatori che alla fine della manifestazione hanno ricevuto dei piccoli gadget ricordo.

«Abbiamo mischiato una mia esibizione con un progetto che faccio per le scuole che si chiama «La mia amica bicicletta” – spiega Riffaldi – penso sia andata bene, il riscontro in questi casi si vede dall’entusiasmo e i bambini ce lo avevano tutto. Il mio scopo è far innamorare i bambini della bici, la mia grande passione». Per Frank Corraine e i soci dell’associazione Santu Juvanne il movimento e la sensibilità per il mondo delle due ruote stanno aumentando. «Da due anni abbiamo fatto dei bei passi in avanti e l’uso della bicicletta nelle sue diverse varianti, dalle mountain bike tradizionali ai modelli con la velocità assistita, è cresciuto sensibilmente – spiega – essendo un’associazione del territorio diventata un punto di riferimento per tanti appassionati, ci sembrava bello e opportuno proporre uno spettacolo del genere ai nostri bambini. Abbiamo visto che hanno
gradito, che hanno seguito con attenzione. Ora non ci rimane che continuare a stimolare la loro fantasia anche con altri eventi. Tutti capaci di rimarcare da un lato l’importanza dell’utilizzo della bici senza comunque mai dimenticare aspetti per niente marginali come la sicurezza».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community