Osini fa il pieno di turisti con la sagra delle ciliegie

Tante presenze alla tradizionale festa d’inizio estate nel segno della gastronomia Folla di visitatori a Gairo e Baunei per “Primavera nel cuore della Sardegna”

OSINI. Fare conoscere e apprezzare, sempre più, le produzioni locali di pregio. Lo scorso fine settimana, Osini con la 15esima edizione delle “Fiera delle ciliegie e delle delizie della Valle dei Tacchi”, è stata meta di gruppi provenienti da tante zone dell’isola – in maniera particolare da Cagliari, grazie a dei pacchetti particolari per la manifestazione – che hanno potuto assaggiare questo delizioso frutto che cresce ottimo e copioso nell’area della vallata del Pardu. L’organizzazione è stata del Comune con la stretta collaborazione della pro loco. Ma anche Gairo e Baunei (con Sa Coua Baunese) con le loro due giorni inserite nel programma di “Primavera nel cuore della Sardegna” hanno fatto registrare tantissimi visitatori.

Il sindaco osinese, Tito Loi, è più che soddisfatto per le forti presenze registratesi sabato e domenica. «Devo ringraziare di cuore i soci della pro loco per il grandissimo lavoro che hanno fatto – ha detto il primo cittadino – e anche tutta la nostra comunità, che è stata veramente protagonista per questa quindicesima edizione della fiera delle ciliegie e delle delizie della Valle dei Tacchi. La cerasicoltura sta divenendo sempre più importante per il nostro territorio e per altri centri». Nonostante la pioggia abbia fatto capolino, sabato e domenica il paese ha cercato di dare il meglio di sé. È stata una “due giorni” di grande richiamo, con tantissime degustazioni, spettacoli, mostre e anche “momenti più impegnati”, con convegni. A fare da contorno sono stati i tanti forni tradizionali e le cantine, che sono stati aperti per la gioia e la gola dei visitatori. «Non sono di certo mancati – hanno evidenziato gli organizzatori, stanchi, ma soddisfatti per l’esito più che positivo – i classici stand delle feste, con artigiani e le tante delizie».

Il sindaco osinese Loi è rimasto colpito dal tanto interesse mostrato dai visitatori. «Fra l’altro – sottolinea – abbiamo dato anche diverse dimostrazioni sulla preparazione di varie nostre produzioni di eccellenza: fra queste anche i culurgionis. Per noi, questo fine settimana ha rappresentato un’importante occasione per vendere le ciliegie e tutti i nostri prodotti.Ma anche per promuovere il nostro territorio comunale, che ha anche
un ricchissimo patrimonio naturalistico e archeologico».

Nelle vie del paese tantissimi visitatori hanno potuto gustare il ricco percorso enogastronomico costituito dai tipici piatti locali: culurgionis, carne arrosto, coccoi prena, civargedda e tanti dolci della tradizione.

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli