Insegnante muore prima della festa di fine anno

Desulo: Graziella Ledda, di Nuoro, è deceduta mentre stava per andare a salutare i suoi alunni

DESULO. Doveva essere una giornata di festa, l'ultima di quest'anno con i piccoli allievi, i colleghi e il dirigente scolastico. Graziella Ledda, 57 anni insegnante di Nuoro, da 15 anni formava gli scolari dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco. Non perdeva mai un evento della sua scuola, affrontando anche la strada innevata. Ma ieri, un malore l'ha stroncata nel giorno della festa. Ieri sera gli insegnanti si trovavano al comprensivo. Avevano concluso il collegio dei docenti, e avevano appena firmato il contratto d’Istituto che Graziella Ledda aveva siglato per conto del sindacato Gilda, di cui era rappresentante Rsu. Subito dopo era prevista la festicciola di fine anno, al piano di sotto. Verso le 18, Graziella Ledda ha manifestato ai colleghi un certo malessere. Quindi è andata in bagno, mentre le colleghe e i colleghi hanno iniziato ad andare al piano di sotto, per partecipare alla festicciola. Dopo alcuni minuti, però, si sono resi conto che maestra Graziella,, mancava all’appello. Alcune colleghe l’hanno cercata prima nelle aule, poi nei bagni dove è stata ritrovata riversa al suolo. Non dava segni di vita. Subito sono scattati i soccorsi. Sono stati allertati il volontariato di Desulo, il 118 di Tonara e l'equipaggio della medicalizzata del san Camillo di Sorgono. È stata tentata anche la rianimazione, inutilmente. Con tutta probabilità è Graziella Ladu è morta per un infarto. La notizia si è diffusa subito in paese, creando clima di grande mestizia. Maestra Graziella era conosciuta da tutti e apprezzata, sia come persona che come docente. La sua famiglia, marito e due figli, vivevano a Nuoro, da dove ogni giorno partiva per recarsi nel suo posto di lavoro. Era particolarmente affezionata a Desulo e ai suoi bambini. Molti di essi li ha accolti tra i banchi del comprensivo, vedendoli poi arrivare alle superiori e persino alla laurea.

La sua scomparsa ha turbato la comunità desulese, che, via social e con la presenza a scuola fino a tarda sera ha voluto portare un segno d'affetto a quella donna che ogni giorno percorreva cinquanta chilometri che separano il borgo dal capoluogo. La vice segretaria nazionale
della Gilda, Domenica Di Patre, ha voluto ricordarla: «La scomparsa di Graziella provoca una tristezza infinita. Pur potendo chiedere l’avvicinamento a Nuoro, era rimasta a Desulo dove si era integrata nella comunità e dove era un punto di riferimento per gli alunni e per i colleghi».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro