Cavallette, Bolotana lancia un “Sos”

Il Comune chiede la dichiarazione dello stato di emergenza nelle campagne

BOLOTANA. Anche il Comune di Bolotana ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza nelle campagne colpite all’invasione delle cavallette che sta provocando danni ingenti alle aziende agricole e agli operatori del settore agropastorale di Ottana, Orani, Orotelli e Bolotana. «Il fenomeno – si legge nella delibera approvata dalla giunta presieduta dal sindaco, Annalisa Motzo – interessa soprattutto le località di Pudderigos, Margarida, Pisadu, Su ferularzu, Binzas de Campu, Frailesu, Su oe, s’Istarone, Frumene, Orulatu e Durgui». In seguito all’avviso emanato dal sindaco il 13 giugno scorso con il quale si invitano i titolari di aziende agricole e zootecniche del territorio di Bolotana a segnalare eventuali danni subiti e richieste di sopralluogo in azienda al fine di monitorare la situazione, sono giunte al Comune numerose segnalazioni di danni economici e ambientali. Da qui la necessità , come si sottolinea nella delibera, di un intervento urgente non solo per venire incontro agli operatori che hanno subito danni, ma anche per scongiurare che il fenomeno si ripeta. «L’invasione di cavallette nelle campagne del territorio comunale – si legge nel deliberato – deve ricondursi a uno stato di emergenza assimilabile a quello di catastrofe biologica». La dichiarazione
dello stato di emergenza, quindi, non è più rinviabile. La giunta ha, infine, deciso di chiedere alla Regione «la concessione di aiuti economici in favore degli operatori agricoli, degli allevatori e delle aziende agro-pastorali e agro-alimentari che hanno subito danni».



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro