Santu Sobostianu de istade la festa popolare di Desulo

Riti religiosi, musica, giochi e tanto folclore nel ricco programma degli eventi Il priore Deidda: «Teniamo vivo lo spirito della devozione e della tradizione»

DESULO. Santu Sobostianu de istade si prepara ad accompagnare i desulesi per i prossimi due week end. È lunga la storia di questa festa popolare che si celebra nel rione di Asuai, che porta in sé una grande carica di devozione religiosa, le ritualità, le tradizioni degli abiti tradizionali e del ballo sardo. Organizzata dal Comitato e dall’Associazione San Sebastino, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la parrocchia, la manifestazione inizia stasera. Già da una settimana i soci del Comitato organizzatore stanno lavorando per rifinire gli ultimi dettagli del ricco programma degli eventi.

I preparativi erano iniziati all’indomani della festa invernale, il 19 e 20 gennaio scorsi, che hanno visto la nomina del professor Tonino Deidda alla carica di priore, mente il suo vice sarà Massimo Carta.

Dopo le ritualità della nomina, la rituale questua per le vie del paese, sa dimanna, oggi si inizia con i festeggiamenti. Stasera, con inizio alle ore 22 la compagnia Teatro della Mamilla di Ussaramanna proporrà la commedia in lingua sarda “Bivendi in su mundu” di Ignazio Atzeni. Domani mattina e nel pomeriggio, invece, in calendario il torneo di tiro al piattello, in località Costa e Monte. La sera cena sociale in piazza per tutta la popolazione, a cui seguirà lo spettacolo del gruppo Picconi e Zucca.

Domenica, invece, spettacolo dei Brinca. Il gruppo etno folk presenterà il suo ultimo lavoro musical, l’album Balla e Brinca, che si candida a ripetere il successo del cd precedente. Melodia tradizionale e contaminazione musical caratterizzano il lavoro, che promette di divertire far ballare. Seguiranno i balli in piazza con Paride Peddio. Il tredici luglio si riprende con s’ottada. Dalle 18, invece, si parte con spettacoli per bambini e giochi in piazza. Domenica 14 la giornata principale dei festeggiamenti.

Nel pomeriggio messa solenne e processione con le prioresse in abito tradizionale. I riti saranno officiati dal parroco don Mariano Pili. La funzione sarà accompagnata dai canti del coro polifonico Anninora, sotto la direzione del maestro Federico di Chiara.

La sera invece rassegna folk con
i gruppi folk di Torpè, Silanus, Ortueri, Samugheo e mini folk Desulo. Presenta Alessandro Nocco. «Ringraziamo tutto il paese – dice il professor Deidda – per la generosa collaborazione. Auspichiamo in una bella partecipazione popolare, per tenere vivo lo spirito della festa».



TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community