Bitti, nel giorno dei grandi roghi in Ogliastra 400 ettari divorati dalle fiamme

Le fiamme sono partite dalla zona Palas Nieddas

BITTI. Un’area di circa 400 ettari, è stata investita dalle fiamme che si sono sprigionate lunedì sera nelle campagne di Bitti. Le fiamme sono partite dalla zona Palas Nieddas, a circa tre km dal centro abitato lungo la strada nella direttiva per Buddusò, investendo tutta la vallata in direzione Goloneo, nel versante per Mamone, zona a pascolo ma anche a destinazione di vigneti e oliveti.

Prontamente il sindaco Giuseppe Ciccolini ha lanciato un appello invitando i cittadini a non uscire con le macchine per non intralciare il lavoro di spegnimento, e, nel contempo, a prendere le precauzioni necessarie. L'intervento dei mezzi a terra, di tre elicotteri e due Canadair, dei volontari ha evitato danni maggiori circoscrivendo le lingue di fuoco. Ora sono in corso di valutazione i danni che hanno investito le aziende agricole e in qualche caso anche le costruzioni.

Il sindaco Ciccolini ha ringraziato «tutto il sistema della Protezione civile regionale e tutti i volontari, il Corpo forestale, l'agenzia Forestas, i Vigili del fuoco, la Compagnia barracellare e tutti quelli che si sono prodigati per limitare i danni».(b.a.)
 

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community