Museo di boes e merdules: Ottana investe 77mila euro

La giunta comunale guidata dal sindaco Saba approva il progetto esecutivo. La struttura nascerà in via Libertà nei locali della ex caserma dei carabinieri

OTTANA. I locali della ex caserma dei carabinieri di Ottana, siti in via Libertà, a due passi dal municipio, ospiteranno, nell’immediato futuro, il museo della maschere etniche di boes e merdules. Il progetto esecutivo è già stato definitivamente approvato dalla giunta comunale presieduta dal sindaco, Franco Saba. I lavori, che saranno dati in appalto alla fine dell’estate, sono stati finanziati con 77mila e 143 euro grazie al bando del Gal Barbagia “Adeguare gli spazi per le attività culturali” che ha messo a disposizione dei sette comuni che fanno parte dell’ente, presieduto dall’imprenditore di Oliena, Paolo Puddu, risorse finanziarie per 540mila euro: una somma pari al 18 per cento del totale previsto nella strategia di sviluppo dell’ente territoriale.

In particolare, il bando, al quale hanno partecipato i comuni di Fonni, Mamoiada, Oliena, Orani, Orgosolo, Orotelli e Ottana, puntava a sostenere investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione del patrimonio culturale e al recupero di manufatti e opere di interesse storico e artistico all’interno dei sette comuni. Nello specifico, era possibile finanziare il restauro di opere e manufatti espressione della storia, della cultura, del paesaggio e delle tradizioni rurali. Il Comune di Ottana ha deciso di destinare la sa quota di finanziamento, pari a poco più di 77mila euro, al recupero di una parte dei locali storici della ex caserma dei carabinieri, già restaurati negli anni scorsi, e attualmente destinati a ospitare l’archivio comunale.

«Un’ala del piano terra del fabbricato – spiega il sindaco, Franco Saba – sarà adeguato e reso funzionale al fine di ospitare in due o tre ambienti il museo delle maschere di boes e merdules». Una scelta, quella del Comune di Ottana, che, prima di essere tecnica, è soprattutto identitaria. Nella ex caserma, un locale già di per sé storico, verranno, infatti, ospitate le maschere etniche che rappresentano

la storia e la cultura popolare del paese. Il nuovo museo farà il paio con il Mat (museo di arte e tradizioni) inaugurato a Ottana sei anni fa e punto di riferimento di numerosi visitatori soprattutto in occasione del carnevale e di cortes apertas.


 

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community