dorgali 

In grotta risuonano le voci di Ilune

Il coro femminile si esibirà questa sera al Bue marino

DORGALI. Ritorna il canto delle sirene nelle grotte del Bue Marino. In quella che nemmeno tanti anni fa fu l’ultima dimora della foca monaca, sbarcano le ragazze del coro femminile Ilune di Dorgali. La grande sala d’ingresso del ramo nord fungerà da cassa armonica per il concerto “Terra d’in Canto” VII edizione, in programma oggi dopo le 19,30. A organizzare l’evento è l’associazione culturale Ilune, con il patrocinio del Comune di Dorgali, assessorato al turismo, e la Pro loco. Un interessante connubio tra pubblico e privato, tra enti, aziende e associazioni che ha lo scopo di far conoscere alcuni tra i più bei siti del territorio dorgalese, le prelibatezze e le eccellenze del paese. Il tutto immerso in uno scenario da favola con la colonna sonora delle ragazze del coro Ilune. Il coro Ilune e reduce da un’altra fortunata esperienza di questo tipo, nella grotta di Ispinigoli. La formula è sempre la stessa e bisogna dire che sta risultando vincente per la buona partecipazione di pubblico non necessariamente locale. Per gli interessati, la partenza dal porto di Cala Gonone è prevista alle 18. I biglietti potranno essere acquistati nei box del Consozio. Il coro “Ilune” nasce a Dorgali nel 1997, per volontà di alcune ragazze accomunate dalla passione per il canto ed è diretto da Alessandro Catte.

Il nome, ispirato alla spiaggia di Cala Luna, sottolinea il legame
che il gruppo ha voluto tenere col territorio, così come la creazione della divisa, in velluto e broccato, disegnata dalla stilista Francesca Pilotto, che richiama al costume Dorgalese, di cui ripropone Sa Zoiga, unico gioiello presente, che impreziosisce l’insieme. (n.mugg.)

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community