L’allarme dei sindacati: «La viabilità è disastrata»

Perdasdefogu, federazioni di categoria riunite per fare il punto della situazione «Allo stato attuale ancora non si intravede alcun movimento di mezzi meccanici»

PERDASDEFOGU. La viabilità è una delle grandi “pecche” del territorio. Le confederazioni sindacali Cgil e Uil dell’Ogliastra (guidate daGiacomo Pani e Mario Arzu), di concerto con le federazioni di categoria dell’edilizia Fillea-Cgil e Feneal-Uil, si sono incontrate per esaminare la situazione della grande viabilità relativa al territorio: la nuova strada statale 125-Orientale sarda (collegamento veloce Tortolì-Cagliari), la statale 389 per Nuoro, tronco Villanova Strisaili-Lanusei, e ancora la statale 198 da Ussassai a Seui.

Si è anche parlato di diverse strade provinciali, quali la 13 (nel tratto da Perdasdefogu a Jerzu) e la 27 (Villagrande-Tortolì). Il sindaco foghesino Mariano Carta spera che si intervenga «quanto prima sulla provinciale 13 fino al bivio per Ulassai, ma anche sulla “strada militare”, che qualche chilometro dopo Tertenia porta in paese, e che non ha quasi più tappeto stradale».

Nel corso della riunione delle organizzazioni sindacali confederali e di categoria dell’edilizia di Cgil e Uil, si è parlato, in maniera approfondita, di altre importanti incompiute. «Si è anche esaminata – affermano Mario Arzu e Giacomo Pani – la situazione di tutte le opere pubbliche del territorio: scalo marittimo di Arbatax e stazione marittima del molo di levante; aree ex Cartiera sempre ad Arbatax e diverse altre ancora». I due sindacalisti della Cgil e della Uil ricordano che le ultime notizie riguardanti i lotti mancanti della Nuova strada statale 125, non sono rassicuranti.

«Allo stato attuale – precisano – ancora non si intravede alcun movimento di mezzi meccanici dell’impresa Salini per l’inizio dei lavori del primo lotto da Tortolì al Bivio Cea. E questo pur avendo ricevuto rassicurazioni dalla direzione compartimentale Anas di Cagliari in occasione dell’ultimo incontro avvenuto a settembre 2018».

A parere dei sindacati, ancora più negative sono le ultime notizie che riguardano l’ultimo lotto ogliastrino della nuova 125, Tertenia-San Giorgio dopo che l’impresa Oberosler, a causa di problemi finanziai, ha rinunciato a tutte le opere viarie in Ogliastra, e il lotto interessato è stato assegnato all’impresa Pessina, che ha richiesto un incontro alle organizzazioni sindacali nazionali
per crisi aziendale.

Pani e Arzu concludono: «Attendiamo con ansia l’esito di questa importante riunione per capire se l’impresa Pessina inizierà subito i lavori nel lotto Tertenia-San Giorgio, o se si dovranno ancor attendere anni per vedere completata questa arteria».

TrovaRistorante

a Nuoro Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community