MONTI. Sarà presentato giovedì, alle 15.45 nella sede della Comunità montana “Monte Acuto”, alla presenza di Raffaele Paci, assessore regionale della Programmazione, il bando pubblicato il 29 gennaio...

MONTI. Sarà presentato giovedì, alle 15.45 nella sede della Comunità montana “Monte Acuto”, alla presenza di Raffaele Paci, assessore regionale della Programmazione, il bando pubblicato il 29 gennaio “Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese”, nell’ambito della Programmazione unitaria 2014/2019 Por, che riguarda i 10 comuni della Comunità montana Monte Acuto. Le domande di adesione possono essere presentate a partire dalle 12 del 28 marzo. Il workshop per le imprese si focalizza alla presentazione del bando territoriale destinato alle imprese dei settori del Turismo e delle produzioni tipiche, localizzate nei territori della comunità montana del Monte Acuto e dell’Unione dei comuni Riviera di Gallura, con la collaborazione della Camera di commercio di Sassari che supporta la Regione nell’animazione territoriale alle imprese attraverso il progetto “Enterprise oriented”. Un momento significativo portato avanti dagli amministratori dei territori che vedono realizzarsi uno dei progetti programmati e unitariamente condivisi. Dopo la registrazione dei partecipanti, alle 15.45, i lavori saranno aperti da Gianluca Cadeddu, direttore generale del Centro regionale programmazione. Alle ore 16 i saluti istituzionali: Emanuele Mutzu, sindaco di Monti; Andrea Nieddu, presidente della Comunità montana Monte Acuto; Francesco Lai, presidente dell’Unione dei comuni Riviera di Gallura. Seguirà la presentazione del progetto “Enterprise oriented”, da Gavino Sini, presidente della Camera di commercio di Sassari, che ha supportato le imprese del territorio. Subito dopo, Antonello Piras, responsabile della competitività delle imprese - Centro regionale di programmazione, presenta bando territoriale “Monte Acuto - Riviera di Gallura”. Al termine il dibattito. La conclusione dei lavori è affidata all’assessore Raffaele Paci. «Una grande opportunità per le imprese del territorio. Due milioni e mezzo di euro risponderanno alle diverse esigenze degli operatori economici. Una grande soddisfazione per i sindaci l’aver aperto questa strada e segnare un nuovo punto di partenza» dice Andrea Nieddu, referente politico del progetto di sviluppo. Sulla stessa lunghezza d’onda Francesco Lai, sindaco di Loiri Porto San Paolo: «Si concretizza un percorso da entrambe
le unioni dei comuni per uno sviluppo territoriale armonioso con interventi pubblici e come in questo caso riservato ai privati. Siamo molto soddisfatti per le nostre imprese locali che potranno godere di strumenti economici importantissimi in questo momento storico». (g.m.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller