Via D’ANNUNZIO

Rubano il motorino a un operaio romeno e lo incendiano

OLBIA. Un altro veicolo incendiato in città, questa volta a finire in cenere è un motorino. È successo due notti fa, alle 2, in pieno centro, nel cortile di una palazzian di via Gabriele D’Annunzio,...

OLBIA. Un altro veicolo incendiato in città, questa volta a finire in cenere è un motorino. È successo due notti fa, alle 2, in pieno centro, nel cortile di una palazzian di via Gabriele D’Annunzio, dove i residenti sono stati svegliati da strani rumori e bagliori: affacciandosi hanno notato uno scooter, un Mbk 50, avvolto dalle fiamme, con il fuoco che lambiva le due auto parcheggiate a fianco. Hanno lanciato l’allarme e l’intervento dei vigili del fuoco è valso a limitare le conseguenze almeno per quanto riguarda le due vetture, una Kia Carnival (danneggiata nella parte anteriore) e una Fiat Punto (danni nella parte porteriore).

Nulla da fare invece per il motorino, completamente distrutto e che (come hanno accertato i carabinieri del reparto territoriale, che hanno avviato le indagini) era di proprietà di un operaio romeno di 29 anni residente

a Olbia, che però non rabita nella zona. Qualcuno infatti gli avrebbe portato via il mezzo per poi fermarlo nel cortile di via D’Annunzio e dargli fuoco: i militari non hanno dubbi sul dolo, lo scooter sarebbe stato cosparso di materiale infiammabile e dato così alle fiamme. (apal)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro