Piazza Mercato ora è un parcheggio

Gli agenti della polizia locale sono troppo pochi per fare i controlli e il posteggio sotterraneo non è mai stato aperto

OLBIA. Automobilisti intraprendenti. Senza paura della multa a loro modo l’emergenza parcheggi in piazza Mercato l’hanno risolta. I posteggi sotterranei sono ancora chiusi, e loro con un senso pragmatico lasciano la macchina nella piazza coperta costata 4 milioni di euro. Un’area di sosta superlusso. Peccato che in teoria quella sarebbe una zona pedonale, un cuore pulsante della città, almeno sulla carta.

Ogni notte si ripete il rito. Chi si sposta per i locali del centro spesso lascia la propria auto nella piazza baricentrica per la movida cittadina. Certissimo che nessuno gli farà mai la multa. Il motivo è semplice, dopo le 22 non c’è più un agente della polizia locale per strada. È l'effetto della spending review che ha costretto l’amministrazione a non assumere per ora i 30 agenti stagionali che si affiancavano ai 50 che lavorano tutto l’anno. I precari garantivano la possibilità di portare avanti il turno anche di notte. Lo hanno fatto per nove mesi, ma le risorse sono finite e il Comune ha dovuto interrompere il rapporto di lavoro.

L’amministrazione da subito si è impegnata a riassumere il prima possibile gli agenti stagionali. Ma le promesse devono fare i conti con bilanci magrissimi.

L’assessore alla Sicurezza Ivana Russu da mesi lavora perché si arrivi a una soluzione in tempi rapidi. Cerca di trovare le risorse economiche per garantire i 30 posti di lavoro a termine. Fino a dicembre gli organici della polizia locale con l’innesto degli stagionali consentivano di pattugliare la città anche di notte. Gli effetti erano tangibili. Adesso il turno finisce alle 21,30, con il notturno la sorveglianza durava fino alle 3.

Ma l’istantanea è anche un atto di accusa contro l’area più scalcinata della città. Perché in teoria i parcheggi in piazza Mercato ci sono. Ma non sono mai stati aperti. I vigili del fuoco non hanno mai rilasciato il certificato di agibilità per i posteggi sotterranei. Il motivo è a metà tra il comico e il tragico. La rampa di ingresso è troppo stretta e due auto insieme non passano.

La conferma l’aveva data l’assessore ai Lavori pubblici Davide Bacciu, che ha ereditato l’opera. Gli uffici studiano una via di uscita e un modo per potere avere il via libera alla apertura dei parcheggi senza spendere troppi euro. Anche in questo caso le risorse non ci sono e l’amministrazione non ha i 200mila euro che servirebbero per mettere a norma il parcheggio.

Il Comune tenta di trovare una soluzione più economica. Forse potrebbe arrivare da un semaforo che dovrebbe regolare il senso unico alternato per le auto che vogliono entrare o uscire dal parcheggio sotterraneo. Progetti che per ora restano sogni. E i

cittadini in modo più pragmatico, vista anche l’assenza di notte della polizia locale, hanno già trovato un uso alternativo di piazza Mercato. È diventato un lussuoso parcheggio coperto costato alla collettività 4 milioni di euro.

@LucaRojch

@RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli