Rapina in villa a Santa Teresa, marito e moglie legati da 3 malviventi: bottino 100mila euro

I ladri hanno portato via denaro in contanti e gioielli. I coniugi sono riusciti a liberarsi dopo alcune ore. È caccia all’uomo nel Nord Sardegna

SANTA TERESA DI GALLURA. Una rapina in villa a Santa Teresa di Gallura ha fruttato un bottino di oltre centomila euro fra contanti e gioielli. Da giorni è caccia all'uomo nel Nord Sardegna, anche se la notizia è stata tenuta riservata sino all'ultimo dai carabinieri del Comando provinciale di Sassari. Il fatto è avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, poco prima della mezzanotte. Tre uomini incappucciati si sono introdotti all'interno dell'abitazione dell'imprenditore di origini milanesi ma da anni residente a Olbia, Alberto Giacomini. L'uomo, 75 anni, si trovava nella sua villetta del residence Lu Pultiddolu, assieme alla moglie, quando sono stati sorpresi dai malviventi che li hanno legati con nastro adesivo e fascette e, sotto la minaccia di una pistola, li hanno rinchiusi all'interno della camera da letto. La banda è andata a colpo sicuro alla ricerca di una cassetta di sicurezza, prendendo contanti e gioielli per un valore superiore ai centomila euro, per poi far perdere le tracce e scappando con la vettura della famiglia,

una Oper Zafira, trovata il giorno dopo nelle campagne di Olbia, in località Venafiorita. I coniugi ci hanno messo alcune ore per liberarsi, e solo allora sono riusciti a dare l'allarme e far scattare i posti di blocco ed i controlli, ma, al momento, della banda non c'è ancora alcuna traccia.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro