la rassegna

Il meglio del folclore in vetrina a Padru

PADRU. Grande successo per la settima edizione della Rassegna folk padrese, appuntamento dell'estate organizzato dal gruppo folk Santu Miali di Padru, con il contributo ed il patrocinio dell'amminis...

PADRU. Grande successo per la settima edizione della Rassegna folk padrese, appuntamento dell'estate organizzato dal gruppo folk Santu Miali di Padru, con il contributo ed il patrocinio dell'amministrazione comunale. Protagonisti della serata, presentata da Francesco Spanu, ben sette gruppi folk: Santu Miali di Padru, Beata Vergine del Rimedio di Ozieri, il mini folk Baronia di Siniscola, il mini folk S'Istancu di Irgoli, il gruppo Pitzinnas silanesas, di Silanus, accompagnate dalle note dell'armonica di Andrea Motzo e il gruppo folk 'A Spiga Rossa di Petina (Salerno). A completare la rassegna e le coreografie il Corteo storico e gli Sbandieratori di Giove (Terni), ospiti ormai abituali della comunità locale, con la quale prosegue una reciproca collaborazione. Oltre ai gruppi folk, si sono esibiti, con i rispettivi repertori, il Coro polifonico Matteo Peru di Perfugas, il Tenore Santa Ruche di Oniferi e il Tenore Padresu. Apprezzato anche il fuori programma musicale di Francesco Pilu e Bruno Piccinnu, dei Cordas et Cannas.

Numeroso il pubblico, costituito in gran parte da turisti, che hanno assistito allo spettacolo caratterizzato da colori, danze e canti, degustando i prodotti tipici locali offerti dagli organizzatori nello scenario del nuovo parco comunale. Soddisfatto il sindaco Antonio Satta, presente alla manifestazione con la la giunta e il consiglio comuanale. «Uno dei nostri obiettivi è promuovere il territorio e le sue tradizioni, proponendole ai turisti che d’estate affollano le coste della Gallura». «La rassegna folcloristica - ha proseguito Satta - è uno di quegli eventi a cui teniamo particolarmente e che intendiamo riproporre e migliorare, con il contributo dei cittadini e delle diverse associazioni locali, le quali, ad ogni occasione». Pari soddisfazione è stata espressa da Stefano Pudda, guida del gruppo folk e fra i principali organizzatori: «Oltre l'amministrazione

comunale che ci ha sostenuto, mi sento di ringraziare le locali attività commerciali per il loro contributo e, in particolar modo, tutti i genitori dei ragazzi che costituiscono il nostro gruppo folk, senza i quali non sarebbe possibile la realizzazione di un evento così impegnativo».

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli