Guardie turistiche, il bilancio è ok

Quella di Porto Rotondo è stata già chiusa, le altre proseguono sino a lunedì

OLBIA. Dopo due mesi di attività, ieri mattina ha chiuso i battenti la guardia turistica di Porto Rotondo che aveva iniziato il servizio lo scorso primo luglio: il servizio verrà garantito nelle altre località coperte dalle guardie turistiche sino alle 8 di lunedì prossimo, 8 settembre.

Al termine dell’estate il bilancio del servizio è positivo. Anche quest'anno la Asl di Olbia, guidata dal direttore generale Giovanni Antonio Fadda, dal direttore amministrativo Gianfranco Casu e dal direttore sanitario Maria Serena Fenu, ha assicurato ai turisti del nord deSardegna una stagione più sicura: nell'estate 2014 i non residenti attraverso la guardia medica turistica hanno potuto contare sulla presenza di un medico 24 ore su 24.

Budoni, Cannigione, Golfo Aranci, La Maddalena, Olbia, Palau, Porto Cervo, Porto Rotondo, Porto San Paolo, San Teodoro, Santa Teresa di Gallura, per il distretto di Olbia, e Aglientu, Badesi,

Trinità d'Agultu, per quello di Tempio Pausania: questi i centri galluresi in cui si è svolta l'attività della guardia medica turistica che ha garantito ai turisti in vacanza e ai non residenti un pronto intervento sanitario anche in caso di patologie che rivestivano carattere d'urgenza.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller