Domenico Piccinnu insiste: «Il congresso celebrato in città è nullo»

Domenico Piccinnu, presidente della commissione provinciale per i congressi in Gallura, non ha dubbi. «Il congresso di Olbia è nullo. Perché io sono andato via dopo la votazione della mozione che ha...

Domenico Piccinnu, presidente della commissione provinciale per i congressi in Gallura, non ha dubbi. «Il congresso di Olbia è nullo. Perché io sono andato via dopo la votazione della mozione che ha escluso gran parte delle persone contenute nell’anagrafica spedita dal nazionale. Vediamo ora se ci sono le condizioni per riconvocarlo». A breve sarà convocata la commissione provinciale per il congresso, che è composta da 11 membri, che firmerà i verbali finali.

Intanto, per quanto riguarda il voto nei 24 centri andati al voto, per quanto riguarda il congresso provinciale questi i risultati ufficiosi. Aggius 11 voti a Tomaso Visicale e 0 a Ivana Russu; Aggius 14-0; Alà dei sardi 15-0; Arzachena 78-44; Badesi 10-0; Bortigiadas 14-0; Berchidda 23-0; Buddusò 15-0; Calangianus 0-120 (e 101-0 area Albieri ); Golfo Aranci 25-0; La Maddalena 43-15; Loiri 38-3; Luogosanto 19-9; Monti 0-9; Olbia 13-391; Oschiri 34-0; Padru 42-0; Palau 23-0; Sant’Antonio 11-2; Santa Teresa 65-6; San Teodoro 41-1; Telti 0-8; Tempio 142-28; Trinità d’Agultu Vignola

0-8. Il totale sarebbe di 777 voti per Visicale e 644 per la Russu.

In ballo però ci sono già diversi ricorsi oltre al caso Olbia. Vano citati i casi di Calangianus, con la riammessione di 101 voti a congresso cittadino concluso, e di Santa Teresa come da articolo sotto. (en.g.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller