«Voto provinciale, la vittoria è mia»

Tomaso Visicale, candidato dell’area Degortes alla carica di segretario provinciale, non ha dubbi. «Senza se e senza ma, ho vinto io questo Congresso provinciale. Anche se dovessero essere...

Tomaso Visicale, candidato dell’area Degortes alla carica di segretario provinciale, non ha dubbi. «Senza se e senza ma, ho vinto io questo Congresso provinciale. Anche se dovessero essere considerati validi i voti espressi a Olbia. Secondo i nostri calcoli sono a quota 77 delegati, sufficienti per vincere visto che il totale è di 150. Nettamente superiore anche il computo dei voti».

Detto questo, Visicale, 42 anni, dentista tempiese che è stato anche consigliere provinciale e attualmente capo gruppo del Pd in consiglio comunale, sottolinea un aspetto. «Il dato politico vero – dice – è che la proposta dell’area sostenuta da Gian Piero Scanu, in tantissimi centri della provincia non ha ricevuto manco un voto, e non solo in alta Gallura. visto che la Russu è rimasta a quota zero voti anche a Berchidda, Buddusò, alà dei sardi, Golfo Aranci, Padru, Palau, Oschiri. Una brutta batosta per la proposta politica del deputato».

Per finire, Visicale fa un passo indietro e parla del congresso di Olbia. «Mi sono presentato con tutte le buone intenzioni di intervenire – dice – ma la situazione è precipitata. Intanto giudico inaccettabile il fatto che non siano stati ammessi

a votare ben 170 militanti del partito. Vergognosa poi è stata l’accoglienza riservata a Silvio Lai. Una volta il segretario regionale del partito veniva sempre accolto con deferenza. Non so, forse si tratta solo di una questione di educazione, fatto sta che ci sono rimasto molto male. (en.g.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller