arzachena

Abusi in Costa Smeralda, tre arresti per corruzione

Fermati un ex dirigente del Comune, un geometra e il titolare di una società che gestisce ville

ARZACHENA. L'ex dirigente del Comune di Arzachena del settore Urbanistica attualmente responsabile dei Lavori pubblici, Antonello Matiz, è stato arrestato per corruzione, insieme al geometra Fabrizio Maccioni e al titolare di una società che si occupa della gestione di ville in Costa Smeralda, Francesco Lavorato. Per la Procura di Tempio Pausania, fra i tre ci sarebbero stati passaggi di denaro non leciti per il via libera all'ampliamento di ville di lusso.

I primi risultati dell’inchiesta, coordinata dal procuratore capo di Tempio Domenico Fiordalisi, e affidata alla guardia di finanza di Sassari e Tempio Pausania, sono stati illustrati nel pomeriggio in una conferenza stampa a Tempio.

L’indagine ha fatto emergere quello che Fiordalisi ha definito un «sistema corruttivo», di cui molti, anche del mondo imprenditoriale,

erano a conoscenza ad Arzachena.

«La porta della procura è aperta a chi vuole contribuire», è l’invito rivolto dal procuratore alla cittadinanza. «Vogliamo che si sappia che c’è la massima attenzione da parte delle istituzioni per fare breccia in questo sistema diffuso».

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie