lo shopping di Natale

Pezzi di Sardegna sotto l’albero

Nella corsa ai regali vincono gioielli artistici, vini e gastronomia

OLBIA. Nella corsa allo shopping natalizio vince ancora una volta il regalo sardo. Quello che rappresenta la storia, la tradizione e la cultura dell’isola, ma anche i suoi sapori e i suoi profumi inconfondibili. È una tendenza ormai consolidata e sotto l’albero finiscono oggetti d’arte e di artigianato artistico, libri e dischi, oltre naturalmente i tesori dell’enogastronomia. Tutti, naturalmente, con i cromosomi dell’isola ben marcati. E un prezzo sostenibile, perché quello 2014 è comunque ancora un Natale di grande c risi economica.

Anche a Olbia, nei negozi e nelle enoteche del centro storico, il regalo sardo va per la maggiore. Avanzano soprattutto i prodotti artigiani. «È il caso del cofanetto speciale Janas – dice Laura Rodio, dello showroom Rasenti Home & design – una storia e un racconto ispirati ala tessitura in sardegna. Si tratta di un cofanetto speciale in cotone cucito e serigrafato a mano che contiene il dvd del documentario “Janas - Storie di donne, telai e tesori”, prodotto dall’associazione Carta Bianca, il diario di viaggio della troupe e un gioiello di Stefania Bandinu, artista e artigiana sarda che realizza collezioni di gioielli speciali». In effetti, Janas è un concentrato di Sardegna: la tessitura, il gioiello, le musiche di Paolo Fresu, Paolo Angeli e Sonia Peana, la testimonianza di Marcello Fois.

Sempre a proposito di artigianato artistico, un must sotto l’albero sono i gioielli creati da Evi Pattitoni. Si chiama Mom Sardinia, il gioiello madre. Nei giorni scorsi la collezione è stata presentata con grande successo nella sede dell'Archivio Mario Cervo, in via Grazia Deledda. In quell’occasione, i piccoli capolavori della designer di Telti (suo anche il disegno degli abiti) eraqno stati illustrati dall'artigiano orafo Cristian Patteri. Si tratta di una collezione completa che richiama in modo evidente le spille in filigrana della tradizione sarda, ma con un altrettanto evidente richiamo alla storia bizantina. Insomma, veri gioielli capaci di raccontare storie ed evocare memorie.

La corsa al regalo sardo si conclude nelle migliori enoteche e nei negozi

specializzati nella gastronomia sarda. Così la ricerca di un buon vino da regalare diventa un viaggio alla scoperta di un universo fatto di storia, tradizione e cultura. Ogni paese ha il suo vino, il suo pane, il suo formaggio e il suo dolce. Cose semplici, ma di gusto e fascino sicuri.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller