telti

Consiglio negato, l’opposizione si rivolge alla Regione

TELTI. Il braccio di ferro finisce dritto in Regione. Ai primi di febbraio la minoranza chiese la convocazione del Consiglio comunale. Il sindaco Gianfranco Pinducciu, in qualità di presidente dell’a...

TELTI. Il braccio di ferro finisce dritto in Regione. Ai primi di febbraio la minoranza chiese la convocazione del Consiglio comunale. Il sindaco Gianfranco Pinducciu, in qualità di presidente dell’assemblea, pochi giorni dopo aveva invece risposto con un diniego: per lui, infatti, l’opposizione non avrebbe presentato né interpellanze, né interrogazioni o mozioni. Dunque, per lui si è trattato di una sorta di errore di forma. Ma il gruppo “Telti si rinnova” (Gesuino Todde, Adriano Pinducciu, Elio Pirina e Giovannella Ruzittu) oltre a bollare come «illegittima» la mossa, ha pure presentato ricorso all’assessorato regionale agli enti locali. «Gli argomenti da trattare sono già stati oggetto di interrogazioni e di successiva delibera del Consiglio – spiegano –. Constatato che nessuno ha trovato soluzione, abbiamo richiesto la convocazione del Consiglio,o avvalendoci del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, secondo cui il presidente è tenuto a riunire il consiglio entro 20 giorni, quando a chiederlo è un quinto dei consiglieri, inserendo all’ordine del giorno le questioni richieste». Insomma, l’ordine del giorno in questo caso può essere deciso dall’opposizione, che in aula vorrebbe discutere del bando scaduto sulla gestione dei rifiuti, dello stato di strade e marciapiedi, dei mancati lavori nel cimitero e soprattutto delle ultime inchieste relative agli abusi edilizi che riguardano anche il sindaco. E così dopo il diniego di Pinducciu, l’opposizione ha subito scritto alla Regione: «La risposta al ricorso riafferma

che esula dalla competenza del presidente del consiglio la valutazione di merito sull’ammissibilità o meno delle questioni di cui si è chiesto l’inserimento nell’ordine del giorno». A questo punto potrebbe essere la Regione a convocare d’ufficio il tormentato Consiglio teltese. (d.b.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community