Colpo al Postamat, i fratelli Dettori a giudizio per furto

Nel febbraio del 2013 avevano “gassato” e fatto saltare in aria il Postamat di Telti. Ieri mattina i fratelli Paolo e Angelo Dettori, 38 e 42 anni di Tempio, sono comparsi davanti al gup del...

Nel febbraio del 2013 avevano “gassato” e fatto saltare in aria il Postamat di Telti. Ieri mattina i fratelli Paolo e Angelo Dettori, 38 e 42 anni di Tempio, sono comparsi davanti al gup del tribunale per rispondere di furto e danneggiamento aggravato. I due, assistiti dall’avvocato cassazionista Mario Perticarà, saranno processati con rito abbreviato il prossimo 24 ottobre. L’esplosione, violentissima, avvenne alle tre del mattino e svegliò gli abitanti di Telti. Il botto aveva devastato l’ufficio postale lasciando però intatta la cassaforte, quindi i due fratelli si erano diretti, a bordo della loro auto, verso Calangianus, dove vennero bloccati e arrestati dai carabinieri in assetto di guerra. Paolo e Angelo Dettori, entrambi pasticcieri, si erano improvvisati ladri di Bancomat e, dotati di mascherine,

bombole di gas, inneschi elettrici e batterie di riserva, avevano cercato di mettere a segno il “colpaccio” prendendo di mira il Postamat di Telti. I carabinieri, dopo l’allarme, avevano fermato l’utilitaria sulla quale viaggiavano i due fratelli rinvenendo gli attrezzi da scasso. (Re.Te.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community