la maddalena

Il Pd verso le elezioni con un Comitato di segreteria

LA MADDALENA. Buona la seconda. Il Partito democratico si rialza dopo le dimissioni della segretaria Veronica Corso ed elegge i suoi nuovi vertici. Delicati gli impegni per i prossimi mesi. Alla fine...

LA MADDALENA. Buona la seconda. Il Partito democratico si rialza dopo le dimissioni della segretaria Veronica Corso ed elegge i suoi nuovi vertici. Delicati gli impegni per i prossimi mesi. Alla fine di maggio ci sono le elezioni comunali e il Pd intende partecipare da protagonista, non accontentandosi di entrare con qualche suo uomo in una lista, ma indicando il nome del sindaco e costruendo intorno all’aspirante primo cittadino dem una coalizione solida.

La prima assemblea dopo le dimissioni di Corso si era conclusa con una fumata nera. Dal faccia a faccia tra gli iscritti erano emerse più le differenze che i punti di unità all’interno del partito. Ieri sera, dopo alcune ore di dibattito è arrivata la fumata bianca. L’assemblea ha deciso di nominare all'unanimità un comitato di segreteria. Ne fanno parte Gianna Sini, Mauro Bittu e Laura Pirina. «Il partito ribadisce in modo inequivocabile l'unita del partito e soprattutto l'assenza di correnti all'interno del circolo», si legge in una nota. Il comitato avrà il compito di proseguire il dialogo con le forze del centro sinistra e con tutte le componenti della società civile per creare una lista competitiva. Dopo la nomina del comitato di segreteria lil

dibattito si è concentrato sull’indicazione del futuro candidato sindaco. Un punto che, al di là del tentativo del partito di dare una immagine di unità, fa emergere le divisioni tra chi punta alla continuità con l’attuale giunta Comiti e chi a una innovazione completa in stile renziano.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community