Raccolta dei rifiuti, nuova proroga

Telti, l’opposizione accusa il sindaco: «Nessuna traccia del bando per l’appalto»

TELTI. Ordinanze avanti tutta. Il sindaco Gianfranco Pinducciu ne ha sfornato quattro in un anno e mezzo per prorogare il servizio di raccolta dei rifiuti, affidato alla coop Tertium. La gestione è infatti scaduta nel novembre del 2013, ma di un nuovo bando neanche l’ombra. Così adesso interviene l’altro Pinducciu, Adriano, consigliere di minoranza, per attaccare il sindaco Gianfranco. «Ha rifiutato di convocare il consiglio comunale e non ha intenzione di discutere di questa situazione – dice Adriano Pinducciu -. La coop che ha in gestione l’appalto continua il servizio grazie alla magnanimità del sindaco che, in un anno e mezzo, ha prorogato il servizio con ben quattro ordinanze». Un caso singolare che da mesi preoccupa l’opposizione. Gianfranco Pinducciu ha firmato le prime tre ordinanze nei mesi di gennaio, aprile e settembre del 2014. «Poi il sindaco ci ha stupito ancora con una quarta ordinanza, quella del 27 febbraio 2015, con la quale si proroga il servizio fino al 30 giugno – continua il consigliere di minoranza – possibile che in un anno e mezzo il Comune non sia riuscito a preparare una gara d’appalto? Quali sono, se esistono, le difficoltà? È vero, corre voce, che il sindaco sta cercando qualcuno che prepari un bando da “cucire addosso” a qualche ditta e che questo

qualcuno, con ragione, si rifiuti? Perché il sindaco teme di convocare il consiglio comunale per parlare di questa situazione? Noi consiglieri di opposizione siamo stanchi di questo atteggiamento autoritario del sindaco, che teme di confrontarsi con noi e con i cittadini». (d.b.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community