Matteo Renzi: "Subito le opere anti-alluvione per Olbia"

Il premier prende l'impegno ad accelerare le procedure per realizzare gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

OLBIA. Dal palco del Mater Olbia il premier Matteo Renzi rilancia sulle opere post-alluvione. E garantisce di mettere il turbo agli interventi per mettere al sicuro la città, attesi da quasi due anni. «Faccio mio l’impegno a considerare prioritario da parte del Governo il completamento delle opere considerate il minimo necessario dopo l’alluvione di due anni fa - ha detto durante il discorso di apertura del cantiere del Mater Olbia -. Quella ferita non può essere rimarginata solo col tempo. Vorrei dire che le opere contro il dissesto idrogeologico, indipendentemente dalle polemiche del passato, non sono un costo. Ma il principale investimento per mettere in sicurezza la vita di donne e uomini. Su questo non guarderemo in faccia a nessuno inciampo burocratico».

Il sindaco di Olbia, Gianni Giovannelli, ha chiesto a Renzi un impegno forte per finanziare il piano Mancini approvato alcuni giorni fa dal Consiglio comunale. Per realizzarlo servono 120 milioni di euro. "Questa città scrive oggi un altro

pezzo della sua storia iniziata 3 mila anni fa - ha detto il primo cittadino durante la cerimonia di inaugurazione del Mater Olbia -. Ma non posso, in questo momento, fare a meno di pensare ai morti e alle persone che ancora soffrono a causa della tragica alluvione di un anno e mezzo fa» .

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro