ambiente

Ecco "Moby Dick", raro capodoglio albino avvistato nel canyon di Caprera

A riconoscere il cetaceo, a nove anni dal primo avvistamento al largo di Tavolara, sono stati i ricercatori dell’università di Sassari e un gruppo di turisti

OLBIA. Un rarissimo capodoglio albino è stato fotografato due giorni fa in Sardegna, nel cosiddetto canyon di Caprera, a nove anni del primo avvistamento di questo cetaceo nel Mediterraneo fatto al largo di Tavolara. A riconoscerlo sono stati i ricercatori dell’Università di Sassari e un gruppo di turisti durante un’escursione di whale watching.

Per quasi un quarto d’ora l’enorme cetaceo, ribattezzato «Moby Dick» come la balena bianca del romanzo di Melville, si è mostrata in superficie consentendo agli osservatori di ammirarlo e fotografalo.

Al largo della Sardegna nord-orientale sono più di 600 in cinque anni gli avvistamenti di cetacei registrati dal gruppo di ricerca di Renata Manconi e Luca Bittau del dipartimento di Scienze della Natura e del territorio dell’ateneo di Sassari. In particolare,

sono state osservate sette delle otto specie di cetacei regolarmente presenti nel Mediterraneo occidentale: il tursiope, la balenottera comune, lo zifio, la stenella striata, il capodoglio, il grampo e il delfino comune, inserito nella lista delle specie in pericolo di estinzione.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro