Un mare di rifiuti: turisti in rivolta per strade e spiagge sporche

È la grande polemica dell’estate 2015 in Gallura. Un video girato a Porto San Paolo spopola sul web

OLBIA. Non c’è solo la raccolta differenziata nel comune di Olbia a far discutere. Un video inviato da un turista in vacanza a Porto San Paolo (pubblicato sulla Nuova) sta spopolando nel web rilanciando la grande polemica dell’estate 2015: la Sardegna è sporca e l’abbandono dei rifiuti per strada o nelle spiagge è diventato lo sport preferito delle vacanze.

Lo sfogo di un turista: «E questa sarebbe raccolta differenziata?» Porto San Paolo. «Una discarica incontrollata dove tutti portano il pattume in quanto non esiste un sistema di raccolta organizzato»: è questa la situazione in alcune località turistiche della Gallura secondo Massimo Sanuti, un libero professionista emiliano in vacanza in Sardegna. E per dimostrarlo ha girato un breve video a Porto San Paolo, dove sta trascorrendo le ferie. Sanuti parla di situazione «invivibile», con «centinaia di automobili che vengono a sversare pattume di ogni genere» e con i turisti in partenza che non sanno dove buttare l'immondizia perché i cassonetti per la differenziata sono pochi. «Solo il profumo - dice - non lo posso riprendere...»

Il filone è sempre lo stesso, niente cassonetti, niente cestini, niente isole ecologiche. Uguale rifiuti dappertutto e discariche abusive che spuntano come funghi.

leggi anche:

E mentre il Comune di Porto San Paolo preannuncia una replica alle contestazioni del turista, il caso della raccolta differenziata a Olbia intanto continua a far discutere i cittadini e anche gli amministratori comunali.

La giunta Giovannelli è divisa e l’assessore comunale all’Ambiente Giovanna Spano ha già ricevuto critiche feroci ma anche manifestazioni di sostegno da parte dei colleghi.

Nessuna concessione però sulle “cose da rivedere” di cui anche in maggioranza si parla spesso e volentieri. Numeri alla mano, l’assessore va avanti per la sua strada, incurante delle proteste dei cittadini e dell’evidenza di vasti settori della città dove i rifiuti e la sporcizia hanno la meglio sul vivere civile.

Statale 131 Dcn, i lanciatori di rifiuti beccati con le mani nel sacco NUORO. Le videocamere dell'antincendio piazzate nei punti strategici della statale 131 Dcn, la Nuoro-Olbia, sono servite a smascherare i lanciatori di rifiuti. Nei filmati del Corpo forestale, li si vede parcheggiare nelle piazzole, girare circospetti intorno all'auto facendo finta di nulla e quindi aprire il bagagliaio e buttare di tutto oltre il guard rail. L'ambiente? Il decoro? Per loro non sono un problema. Adesso che sono stati presi con le mani nel sacco, però, per loro fioccano multe e denunce.

Il caso di via Veronese è davanti agli occhi di tutti: strade sporche, rifiuti dappertutto sterpaglie incolte. Proprio sul fronte della pulizia delle starde si apre un altro fronte delicato che vede, questa volta, il Comune affrontare a muso duro l’impresa titolare del servizio.

leggi anche:

Da tempo l’amministrazione comunale ha ammesso che c'è qualche problema con l'azienda, che è stata pure sanzionata e che ora sta realizzando una sorta di piano di recupero.

Su tutti i fronti, la sensazione è sempre la stessa: i servizi di pulizia (e non solo quelli) sono sotto dimensionati, cioè sono calcolati per un numero di persone residenti in città che non corrisponde alla realtà delle cose.

È evidente che durante l’estate, con la presenza massiccia dei turisti (quest’anno anche più degli anni precedenti) nei centri costieri soprattutto, il sistema mostra qualche pecca e la conseguenza sono città, spiagge e strade irrimediabilmente sporche e poco invitanti. (red.ol.)

Alghero, la spazzatura invade il parco del maestro Abbado ALGHERO. L'inciviltà riempie di rifiuti il parco del maestro Claudio Abbado, davanti alla spiaggia del Lazzaretto Montagne di spazzatura si accumulano ai lati della stradina che conduce alle calette mozzafiato sulle quali si affaccia anche la villa che il maestro acquistò nel 1968. (video Luca Fiori) LEGGI L'ARTICOLO

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community