palau

Al via i laboratori di “Isole che parlano ai bambini”

PALAU. Si è aperta lunedì l'undicesima edizione di “Isole che parlano ai bambini”, una tre giorni dedicata all'infanzia e all'adolescenza, ideati e curati da Alessandra Angeli. Le attività, le...

PALAU. Si è aperta lunedì l'undicesima edizione di “Isole che parlano ai bambini”, una tre giorni dedicata all'infanzia e all'adolescenza, ideati e curati da Alessandra Angeli. Le attività, le esposizioni, le mostre e le performance, si svolgono sia in spazi protetti che nelle vie del paese, segnando la comunità e il territorio. Obiettivo: ascolto, sorrisi e possibilità di confrontarsi, conoscere ed esprimersi con diversi linguaggi espressivi, incontrando e rincontrando artisti e operatori didattici di differenti discipline. Quest’anno c'è la collaborazione della più importante realtà museale per bambini in Italia: “Pinacoteca internazionale dell’età evolutiva Aldo Cibaldi” di Rezzato (Brescia). Isole che parlano ai bambini fa parte del più ampio cartellone del festival internazionale palaese, giunto alla 19esima edizione, targati entrambi Sarditudine col contributo del Comune. Il laboratorio teatrale “Oggetti di vita” è curato da Maurizio Mantani, quello di cinema d'animazione “Sotto sopra” da Vincenzo Beschi e Irene Tedeschi, quello esplorativo urbano “Antimap lab” da Alessandro Carboni. La mostra fotografica “Acqua cibo e paesaggio” è dai

5 ai 16 anni. Le immagini, sino al 13 settembre, sono esposte nelle vetrine dei negozi di Palau, una selezione dei concorsi della Settimana Unesco di Educazione allo sviluppo sostenibile relative al 2011, 2012 e 2013. Oggi, al cineteatro la presentazione pubblica dei laboratori. (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro