Olbia, il rio Sa Fossa tombato con una grossa tubazione: terreno sotto sequestro

L'intervento della polizia locale in via del Nuraghe: la condotta piazzata abusivamente dai proprietari ha un metro di diametro. Il fiumiciattolo sfocia nel rio Siligheddu

OLBIA. La polizia locale ha messo sotto sequestro oggi, venerdì 16, un terreno in via del Nuraghe. I proprietari hanno abusivamente tombato con un tubolare di un metro di diametro un affluente del rio Sa Fossa, che poi sfocia nel rio Siligheddu, quest'ultimo ben noto in città per le esondazioni delle due alluvioni.

L'operazione irregolare è emersa nel corso delle indagini condotte dalla polizia locale, incaricata dalla Procura di Tempio di mappare le zone alluvionate.

Il proprietario, che in realtà ha solo firmato un compromesso di vendita dell'area, ha mostrato ai vigili la mappa del terreno in suo possesso in cui l'affluente del rio Sa Fossa non compare. Ha

inoltre dichiarato di aver realizzato l'intervento in buona fede, convinto che si trattasse di un canale raccoglitore di acque piovane, come comunicato dal suo tecnico. La zona è indicata nel Piano di assetto idrogeologico con il massimo livello di tutela. Vietato fare qualsiasi intervento.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli