ASL

Due incontri con i cacciatori a Berchidda e Alà dei Sardi

BERCHIDDA. Si parlerà di caccia, oggi a Berchidda e, domani, ad Alà dei Sardi. I veterinari della Asl di Olbia, infatti, incontreranno i cacciatori per illustrare i nuovi requisiti previsti dal...

BERCHIDDA. Si parlerà di caccia, oggi a Berchidda e, domani, ad Alà dei Sardi. I veterinari della Asl di Olbia, infatti, incontreranno i cacciatori per illustrare i nuovi requisiti previsti dal programma straordinario regionale di eradicazione della peste suina 2015-2017 e che consentono, in deroga, di cacciare anche nelle zone infette da cinghiale selvatico. Il Servizio Veterinario di sanità Animale ha organizzato degli incontri nelle due “zone infette da cinghiale selvatico” che ricadono nel territorio della Asl di Olbia. Oggi, l'appuntamento è previsto, alle 18.30, a Berchidda, nei locali dell'auditorium comunale ed è rivolto ai responsabili delle compagnia di caccia e ai cacciatori di Berchidda, Oschiri e Monti.

Domani, invece, alle 17.30, nel locale comunale adiacente la chiesa di Sant’Antonio ad Alà, i veterinari incontreranno i responsabili delle compagnia di caccia e i cacciatori di Alà dei Sardi, Buddusò, Padru, della frazione di Berchiddeddu (comune di Olbia). «Con l’adozione del provvedimento regionale sull’eradicazione della peste suina del biennio 2015/2017 - dicono dalla Asl - sono

cambiate le regole per l’esercizio dell’attività venatoria, sia nelle zone libere che in quelle infette. A tal proposito sono iniziati nel territorio una serie di incontri di formazione e informazione tra i veterinari della Asl e i cacciatori per avere le giuste informazioni». (s.d.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller