alÀ dei sardi

Il fotovoltaico a Su Crabione, la minoranza si è dimessa

DEI SARDI. Tre consiglieri di minoranza di alà dei sardi si sono dimessi dall’incarico. I tre, Francesco Ledda, Salvatore Piras e Gianni Nieddu (mentre Giampiero Brundu si era già dimesso), lo hanno...

DEI SARDI. Tre consiglieri di minoranza di alà dei sardi si sono dimessi dall’incarico. I tre, Francesco Ledda, Salvatore Piras e Gianni Nieddu (mentre Giampiero Brundu si era già dimesso), lo hanno reso noto in un comunicatoche fa riferimento al caso del Fotovoltaico a Su Crabione. «La minoranza consiliare di Alà dei Sardi apprende con soddisfazione la conferma da parte del sindaco e della maggioranza della nostra buona fede in merito alla votazione sullo sgravio degli usi civici, oggetto di indagine della Procura di Sassari. In effetti è vero che la minoranza non ha avuto accesso agli atti relativi alla pratica di sgravio degli usi civici prima del consiglio del 29/11/2012, ma solo perché la convocazione del Consiglio comunale straordinario con l’odg sul l’esame della “situazione usi civici”, ci è stata notificata soltanto un giorno prima, in data 28/11/2012. E’ quindi evidente che non c’era il tempo materiale per visionare gli atti relativi a tale questione e questo lo dimostreremo nelle sedi preposte e senza ulteriori polemiche. Auspichiamo che

ognuno si assuma le proprie responsabilità. Noi abbiamo deciso di dimetterci immediatamente dalla carica di consiglieri comunali, per evitare qualsiasi strumentalizzazione e per il profondo rispetto che nutriamo verso i compaesani di Alà, che i sapranno certamente giudicare l’operato di tutti.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller