Golfo Aranci, operai in sciopero

I lavoratori del cantiere De Vizia incontrano il sindaco Fasolino: presto un vertice con l’azienda

GOLFO ARANCI. I lavoratori del cantiere De Vizia che operano a Golfo Aranci si sono fermati ieri per una giornata di sciopero. Gli operai che si occupano della raccolta rifiuti hanno fatto un presidio davanti all’ingresso del cantiere, insieme ai rappresentanti dei sindacati funzione pubblica Cigil e Cisl Gallura che sostengono i lavoratori in questa battaglia. Quindi tutta la delegazione si è recata in municipio per l’incontro proposto e accettato dal sindaco Giuseppe Fasolino. Il primo cittadino ha sottolineato ai lavoratori che proporrà un incontro a breve con i vertici della De Vizia per vedere di risolvere i problemi sollevati dai lavoratori stessi. In effetti quest’estate è partita la raccolta differenziata nel centro costiero. Ma l’invasione dei turisti che ha contrassegnato anche questa estate golfoarancina ha sicuramente portato un aumento esponenziale del lavoro. Da qui le lamentele dei lavoratori esposte nei giorni scorsi da un documento firmato da Luisella Maccioni (funzione pubblica Cgil) e Masino Fresi (funzione pubblica Cisl). Nella nota delle organizzazioni sindacali che annunciava la giornata di sciopero si ricordava come la «decisione dello sciopero è stata presa per portare all'attenzione della cittadinanza e della Amministrazione Comunale di Golfo Aranci i problemi che derivano da una organizzazione del lavoro approssimativa che non tiene conto del numero esiguo di lavoratori e di mezzi necessari nel periodo di maggior flusso di persone».

Fra

le mancanze lamentate dai sindacati anche quella dell’assenza della amministrazione comunale in questa trattativa. Ieri il sindaco Giuseppe Fasolino ha però accolto subito l’invito all’incontro avanzato dai lavoratori. Ora si spera in una positiva conclusione della vicenda.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller