Commercio, i grandi brand pronti a sbarcare nel nuovo “polo” commerciale di Olbia

Otto strutture nell’area vicina all’aeroporto Costa Smeralda. Il primo a inizio estate sarà un marchio noto dell’elettronica

OLBIA. Un passo avanti per l’elettronica e uno indietro per l’abbigliamento sportivo. Nel nuovo polo commerciale di Olbia, a due passi dall’aeroporto Costa Smeralda, avanzano i lavori per il primo marchio che punta ad aprire prima dell’estate. Si tratta di Euronics, gruppo leader nella distribuzione di elettrodomestici ed elettronica di consumo, a Olbia legato storicamente al gruppo Manconi che disponeva di un punto vendita in via Roma e al centro commerciale Terranova. Dopo la crisi del gruppo Manconi, Euronics ha deciso di puntare sul nuovo centro direzionale commerciale in zona aeroporto, con una struttura tra i 2mila e i 2500 metri quadrati. I lavori stanno procedendo con rapidità e si conta di completare la struttura prima dell’estate.

Euronics, attualmente presente a Sassari e Sestu, sarà il primo grande marchio ad aprire un punto vendita nel nuovo polo commerciale. Il marchio dell’elettronica sfiderà l’altro colosso UniEuro, attualmente presente con due punti vendita nei centri commerciali Auchan e Tarranova. L'area in cui sta sorgendo il nuovo negozio Euronics, quindi, è quella che si trova in via degli Astronauti, proprio davanti alla caserma dei carabinieri e dove le betoniere sono già in azione da mesi: otto ettari nei quali sorgeranno almeno 8 strutture separate, di dimensioni comprese tra i 2mila e i 2500 metri quadrati, che ospiteranno i locali commerciali di grandi brand a livello nazionale e internazionale.

No Decathlon. Per un grande marchio che sbarca a Olbia, un altro che decide di non puntare sulla Gallura. Decathlon, colosso specializzato nella vendita di materiale e abbigliamento sportivo, presente a Sassari, per il momento non arriverà a Olbia. «Non esiste al momento l’esigenza da parte dell’azienda di aprire un punto vendita ad Olbia – spiega Nicoletta La Torre, direttore comunicazione e marketing di Decathlon Italia –. In futuro potrebbe esserci un interesse per quest’area della Sardegna. La politica dell’azienda valuta la possibilità di aprire nuove attività in bacini d’utenza almeno sopra le 100 mila persone». Sarà quindi un big nella vendita di prodotti tecnologici come Euronics il primo dei grandi marchi a inaugurare il nuovo polo commerciale. Tra le aziende attese è possibile la presenza futura del brand Pittarosso, negozio di scarpe e accessori per donna, uomo e bambino sostenuto da una pubblicità televisiva martellante con Simona Ventura. Per l'abbigliamento dovrebbe esserci Piazza Italia, brand già presente con più punti vendita in città, o il marchio Vestis-Fralù, presente in mezza Sardegna, da Sestu ad Alghero passando per Oristano. Non dovrebbero esserci invece punti vendita della grande distribuzione (al momento sarebbe esclusa la presenza della Lidl) o alimentari sul modello Carrefour.

Polo commerciale. La proprietà dell’area è della Acquaviva Srl con sede a Milano, mentre i lavori sono stati affidati alla impresa (esecutrice) S.A.P.A.B.A. Spa di Sasso Marconi (Bologna), insieme alla Pellegrini Spa di Cagliari come subappaltatrice: si tratta nel caso di Acquaviva e S.A.P.A.B.A. delle stesse aziende, specializzate nella realizzazione

proprio di centri commerciali, che si sono aggiudicate anche i lavori di riqualificazione dell’ex mattatoio comunale a Olbia. I lavori di movimentazione terra e le opere di urbanizzazione sono state affidate interamente a operai sardi, che a regime dovrebbero essere circa un centinaio.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista