l’ex mattatoio comunale 

Olbia, il MusMat ha il suo logo: studente dell'artistico vince il concorso

Il vecchio mattatoio diventerà la casa della musica, il giovane ideatore del marchio premiato dal sindaco Nizzi

OLBIA. Il vecchio mattatoio diventerà la casa della musica. Uno spazio atteso da anni che adesso ha anche un logo nuovo di zecca. A realizzarlo è stata la classe quinta D del liceo artistico Fabrizio De André, che ha vinto il concorso lanciato dal Comune «Un logo per MusMat».

La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri mattina alla presenza del sindaco Settimo Nizzi, della giunta e della dirigente Maria Chiara Demuro. Il logo è composto da una lettera «M» color arancione e a forma di nota musicale. Naturalmente non manca la sigla «MusMat», cioè il nome della casa della musica, che sta per «musica» e «mattatoio».

«È stato bello vedere questa massiccia partecipazione e l’impegno dimostrato nonostante il periodo particolare, visto che ormai siamo alla fine dell’anno scolastico» ha detto il sindaco Nizzi ai ragazzi. «Credo sia stata una grande opportunità per i ragazzi ricevere dal primo cittadino l’incoraggiamento all’impegno e alla partecipazione continua – ha commentato la dirigente Maria Chiara Demuro -. Speriamo di coinvolgere i ragazzi in altri progetti e colgo l’occasione per complimentarmi a mia volta con gli alunni e con i docenti che li hanno assistiti».

I ragazzi hanno ricevuto un attestato e l’intera classe ha portato a casa un buono spesa di 2mila euro per l’acquisto di materiale scolastico. Tutti i lavori presentati dai ragazzi che hanno partecipato al concorso saranno esposti in una mostra.

Il MusMat sarà ricavato negli spazi dell’ex mattatoio di via Roma, dove da mesi sono in corso i lavori di restauro conservativo. È una delle tante azioni previste dall’Ufficio autorità urbana. Le aule MusMat ospiteranno le diverse realtà che operano nell’ambito della musica, come per esempio la scuola civica di musica e la storica banda Felicino Mibelli. (d.b.)
 

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community