Daspo a due tifosi dell'Olbia: fecero esplodere un grosso petardo al Nespoli

I giovani agirono durante la partita amichevole fra i bianchi e il Cagliari il 10 maggio scorso

OLBIA. Nei giorni scorsi, agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Olbia hanno notificato dei provvedimenti Daspo (Divieto di Accedere alle manifestazioni Sportive) nei confronti di due tifosi dell’Olbia. I due giovani, uno appena maggiorenne ma minorenne all’epoca dei fatti e l’altro 19enne, si erano resi responsabili dell’esplosione di un grosso petardo durante l’incontro amichevole, tra l’Olbia ed il Cagliari, disputato il 10 maggio allo stadio Bruno Nespoli.

I responsabili dell’episodio sono stati individuati a seguito della visione delle immagini del sistema di video sorveglianza presente all’interno

dell’impianto sportivo, dalle quali si vede chiaramente l’accensione e poi il lancio del petardo. Il provvedimento emesso dal Questore di Sassari, valido per un anno, non consentirà l’accesso ai due giovani presso le strutture e gli stadi ove vengono disputati manifestazioni sportive.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie