Odaka yoga a Olbia, alla ricerca dell’armonia perduta

Venerdì e sabato al museo le lezioni gratuite tenute dai maestri Roberto Milletti e Francesca Cassia

OLBIA. Domani venerdì 8 dicembre e sabato 9, dalle 9.30 alle 11.30 si terranno al museo archeologico le “Master class gratuite di odaka yoga – consapevolezza, armonia, fluidità” organizzate dall’associazione Jiva Yoga Shala Asd e patrocinate dal comune di Olbia. Le lezioni, gratuite e aperte a tutti (è sufficiente presentarsi al museo), saranno tenute da due maestri conosciuti in tutto il mondo: Roberto Milletti, fondatore dello stile “Odaka yoga”, e Francesca Cassia.

«Come presidente della commissione Cultura, Sport e Spettacolo – dice Simonetta Padre – sono soddisfatta in quanto è la prima volta che si aprono le porte di uno spazio culturale così importante per ospitare una disciplina altrettanto importante come lo yoga. È una grande opportunità per chi già pratica e per chi praticherà per la prima volta. Ritengo fondamentale che l’amministrazione sia attenta al benessere del propri concittadini anche attraverso queste iniziative».

Jessica Gandini, grazie al supporto dell’associazione Jiva Yoga Shala Asd, ha contribuito a rendere possibile l’evento, a costo zero per l’amministrazione comunale. «L’idea di aprire queste due giornate al pubblico – dice Roberto Miletti – è quella di diffondere lo yoga, rendendolo fruibile a tutti. La disciplina offre l’opportunità di trovare l’equilibrio attraverso il corpo e riscoprire quella serenità cui tutti aneliamo».

L’Odaka yoga è uno stile innovativo nel rispetto della tradizione. Si tratta di una pratica fisica, emotiva e di ascolto. Armonizza fitness, arti marziali e ricerca della serenità interiore in una disciplina volta alla fluidità e all’adattabilità. È nata in Australia quando i due maestri praticavano davanti al mare. «Ci siamo resi conto – diceFrancesca Cassia - che le onde del mare non si scontrano mai, ma trovano sempre nuove possibilità. Il nostro corpo è fatto all’80% di acqua e collagene e quando le emozioni sono tumultuose, come in caso di stress, si irrigidisce». «Esiste un progetto di legge per far sì che lo yoga diventi materia scolastica e Olbia in questo è sicuramente avanti. – afferma l’assessore alla Cultura Sabrina Serra - In molte scuole

elementari già si fanno lezioni, progetto sostenuto con il bando Iscol@. In molte scuole materne della città si pratica yoga costantemente. È un’attività consigliata da tanti educatori per riequilibrare le situazioni di stress e di vita frenetica presenti nelle famiglie».
 

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista