Arzachena, licenziato il comandante della polizia locale

Su Andrea Becciu l'accusa di assenteismo. La decisione è stata presa dalla commissione disciplinare del comune smeraldino

ARZACHENA. Accusato di assenteismo, il comandante dei vigili di Arzachena Andrea Becciu, è stato licenziato. La decisione è stata presa dalla commissione disciplinare del comune smeraldino. La notifica al diretto interessato è stata fatta ieri 12 febbraio. La commissione ha esaminato una corposa documentazione, compresi i filmati della Guardia di finanza che fanno parte dell'inchiesta avviata dalla procura di Tempio.

Sul capo di Becciu, 46 anni,  pendono le accuse di truffa, falso, abuso d’ufficio e peculato e per le quali era stata emesse la misura cautelare. Il vigile era già stato sospeso dalle sue funzioni dal sindaco Roberto Ragnedda in ottemperanza

alla legge Madia. A Becciu, assistito dai legali Elias Vacca e Danilo Mattana, la procura contesta una serie di reati. Assenze non giustificate durante l’orario di servizio nei mesi estivi dello scorso anno, false missioni con trasferte retribuite e utilizzo improprio delle auto di servizio.

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro