Asse tra Comune e commercianti

Arzachena, si lavora per rivitalizzare il centro. Contributi di 3mila euro a negozio

ARZACHENA. Il progetto pilota del Comune di incentivare occupazione e sviluppo del centro storico, ma senza l'impiego di slot machine nei locali che chiedono i contributi, è piaciuto a commercianti, artigiani e titolari di attività produttive. Incontro partecipato nel salone consiliare. La vicesindaco Cristina Usai (foto) e l’assessore al Commercio, Mario Russu, hanno illustrato finalità e dettagli dell'attribuzione di un contributo massimo di 3mila euro, il cui importo per ogni beneficiario sarà determinato in base a requisiti e limiti previsti nel regolamento comunale. «Il contributo dovrà essere investito per l’acquisto di beni e servizi che stimolino il rinnovamento delle attività, sostenendo l'occupazione e i bilanci degli esercenti – dichiara la Usai –. Questa è la prima iniziativa per rivitalizzare il centro storico, gli uffici stanno predisponendo la modulistica che sarà poi pubblicata sul sito istituzionale. Ci aspettiamo un’ampia condivisione di progetti futuri». La creazione di una rete locale di commercianti e artigiani nel centro storico per dialogare con il Comune e le associazioni del territorio è fondamentale per l’amministrazione. «Appena insediati ci siamo incontrati con gli esercenti, sensibilizzarli con un incentivo è un primo passo importante per sostenere lo sviluppo del commercio, indispensabile per rendere appetibile ai visitatori il centro storico di Arzachena tutto l'anno, o a seconda delle attività almeno otto mesi l'anno – commenta l'assessore Russu –. Il dialogo diretto e costante con i portatori di interesse è la prerogativa per un reale sviluppo delle politiche socio–economiche e turistiche. Per questi motivi ai partecipanti all’incontro abbiamo ribadito la necessità di creare una struttura organizzata dei commercianti del centro storico, sotto qualunque forma, associazione o consorzio. Abbiamo necessità di confrontarci con una delegazione, portavoce di progetti e proposte». In agenda sono programmati alcuni sopralluoghi. «Fra le richieste emerse durante l'incontro c'è anche quella di abbellire e rendere più accogliente il cuore
della città – dice Russu –, con il posizionamento di panchine o addobbi floreali. Iniziativa che condividiamo con gli stessi commercianti, hanno recepito la filosofia dell’ordinanza sindacale sul decoro e la sicurezza nel territorio. C'è molto da lavorare su questo fronte». (w.b.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli