Mater Olbia, i soldi per aprire la struttura ci sono

L'assessore  Arru: "Delibera pronta, ospedale in funzione entro l'anno. Scanu: "In tanti però tramano contro"

OLBIA. La delibera salva Mater è pronta. L’assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, interviene telefonicamente nel Consiglio comunale aperto. Unico punto all’ordine del giorno l’ospedale del Qatar. Arru rassicura sulla volontà politica regionale di compensare per il 2018 il mancato rinnovo del Governo della deroga alla spending review stabilita dallo Sblocca Italia.

Confermato l’impegno di Roma a sostenere con un finanziamento pluriennale la ricerca sul Mater. Si sposta però la data di apertura della struttura. Da fine giugno a entro il 2018. La priorità ora è far tornare i conti. Delle risorse finanziarie e dei posti letto.

Incertezze di fronte alle quali si solleva la voce, forte e decisa, dell’ex deputato Pd Gian Piero Scanu, un po’ il padre del Mater Olbia. «Contro quelle persone che non si rassegnano a lavorare per impedire che il Mater possa nascere – afferma –. E cerchiamo di non essere ipocriti. A Olbia non sono tutti contenti che si faccia il Mater. Perché i folli ci sono anche in questa città. Non esistono solo a Cagliari e Sassari dove ci possono essere interessi rappresentati

da un certo tipo di massoneria o legati alle cliniche private».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller